Allergia agli animali domestici. Che fare?

L’allergia agli animali domestici è un fenomeno in crescita soprattutto verso il gatto. Secondo diversi studi, tra le persone che soffrono di allergie, circa il 10 per cento lo è agli animali domestici e in particolare:

  • 5% ai gatti
  • 3-4% dal cane
  • 2% ai cavalli
  • 1% a conigli, criceti e furetti.

 

Anche gli uccelli possono scatenare allergie con le piume e gli escrementi, i quali possono contenere muffe (aspergillus) molto allergizzanti.

Sono soprattutto saliva, sudore, urina e forfora le vere fonti di allergia per l’uomo, mentre il pelo di per sé è meno importante. Una credenza in parte errata è quella che gli animali a pelo corto causino minori problemi rispetto a quelli a pelo lungo. La fonte scatenante dell’allergia è la desquamazione della pelle o la saliva dell’animale, non la lunghezza del pelo.

Saliva e sudore contengono una proteina, l’albumina, che rappresenta spesso il primo allergene di cani e gatti.

Quando l’animale si lecca, l’allergene viene “spalmato” su tutto il mantello. L’albumina è una molecola volatile e quindi si diffonde facilmente nell’ambiente scatenando la reazione da parte della persona allergica con i classici sintomi: infiammazione degli occhi con arrossamento, lacrimazione e prurito accompagnati da starnuti, naso chiuso e abbondante secrezione nasale fino a casi di asma nei quali si può manifestare una grave difficoltà di respirazione.

Sei allergico al cane o al gatto. A questo punto che fare?

La scelta giusta, per una persona allergica agli animali, sarebbe ovviamente quella di non tenerne ed evitarne il più possibile il contatto.
Nonostante ciò, capita spesso che i proprietari, consigliati di allontanare il proprio cane o gatto perché fonte dei problemi sopra descritti, rifiutino decisamente di farlo per ovvi motivi. In questo caso, sarebbe raccomandabile perlomeno lasciarli fuori dalla camera da letto e nelle stanze abitualmente frequentate dalla persona che soffre di questo problema.

SphynxIn caso di sintomi e di sospetto di allergia a un animale, è importante contattare rapidamente il medico di famiglia in modo da essere indirizzati a un centro allergologico in grado di effettuare una diagnosi certa. Le precauzioni più importanti che si consigliano se si è allergici a un animale presente in casa sono: ridurre o eliminare moquette, tappeti, cuscini dai divani, utilizzare spesso l’aspirapolvere e spazzolare i vestiti dopo aver tenuto un animale in braccio.

Se invece si è allergici al solo pelo del gatto e si desidera a tutti i costi averne uno, lo Sphynx, razza di gatto nata da una naturale mutazione del gatto domestico, potrebbe essere il felino giusto perché ha la singolare caratteristica di non presentare alcun pelo sul suo mantello quindi anallergenico.

Bisogna però specificare che, qualora la reazione non sia dovuta al pelo dell'animale, ma alla proteina presente nella saliva dei felidi o alla forfora, lo stesso Sphynx non sarà sufficiente a non scatenare reazioni allergiche.

Ritratto di Diego Manca Veterinario

Posted by Diego Manca Veterinario

Mi chiamo Diego Manca e sono un medico veterinario; vivo e svolgo la mia professione, da quasi 30 anni, ad Omegna (VB), piccolo paese del Cusio in Piemonte. Sono direttore sanitario e socio fondatore dell’ambulatorio veterinario lago d’Orta nel quale lavoro. Oltre alla grande passione per questa professione un’altra mi è molto cara e cioè quella di scrittore. I miei libri hanno ottenuto sempre significativi apprezzamenti di critica e i protagonisti delle storie che racconto sono i nostri amici pelosi, le vere star di tanti episodi realmente accaduti durante lo svolgimento della mia professione. Ecco qui di seguito una breve sintesi dei libri che ho pubblicato: Le fiabe per...giocare con il corpo imitando gli animali" edito da Franco Angeli nel 2008 di cui è coautore, "Il camaleonte Argonte" edito da Armando editore nel 2010, "Favolario: le favole del veterinario" Ed. Buk,  "Storie con la coda" edito da Castelvecchi, 2014, collana Ultra, La salute del cane in 4 e 4'otto e La salute del cane in 4 e 4'otto, editi da Gremese Editore, 2014, "Altro che animali!" edito da Castelvecchi Editore, 2015 e Benedetti Animali!  edito da Castelvecchi Editore, 2016, Storie da leccarsi i baffi - Gatti raccontati dal veterinario, edito da Ultra, 2017, >Manuale (semiserio) sull'educazione del cane, edito da Rizzoli, 2017.

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina