Un piccolo cavaliere al castello sforzesco

"Mamma guarda sono un cavaliere!!" urla Jesse mentre saltella con la scopa tra le gambe, "ma mi manca la spada!!" Io indaffarata provo ad assecondarlo mettendogli in mano un cucchiaio di legno da cucina ma il suo visino imbronciato non ha bisogno di parole.

Ed eccoci qui in meno di cinque minuti circondati da cartoncini, scotch, pennarelli e molto, molto altro... dopo vari tentativi eccola qui la nostra spada scintillante.

Occorrente:

- cartoncino, scotch, un bicchiere di plastica, e una pinzatrice

Arrotoliamo il cartoncino, e lo pinziamo sulla parte alta, intanto tagliamo il fondo a un bicchiere di plastica e il resto del bicchiere lo tagliamo a listelli, finito lo inseriamo come impugnatura nel resto del cartoncino... (tutor spada)

Ma un coraggioso cavaliere non si può ritenere tale se non cavalca un prode destriero, così ci trasferiamo in cantina alla ricerca del pezzo giusto e sotto i nostri occhi troviamo proprio quello che fà al caso nostro, un tubo da piscina avete presente i tubi per stare a galla nell'acqua? Con il tubo e dei pezzi di feltro diamo vita al nostro Furia (tutor cavallo).

Per il mantello usiamo un sacco della spazzatura e un pò di fantasia (tutor mantello).

Bene, il corredo del cavaliere è pronto adesso dobbiamo solo andare alla ricerca di un vero castello...

Un cavaliere sul suo cavallo

Così una gita nella vicina Milano ci porta al Castello Sforzesco. Quanto mi piace Milano e quanto mi piace il Castello Sforzesco...dopo il Duomo penso che sia uno dei simboli più visitati di questa favolosa città, la cosa simpatica è che all'interno del Castello si svolgono anche molto attività e laboratori per bambini basta buttare un'occhio al sito di Sforzinda.

Entriamo dalla porta principale dove all'epoca degli Sforza c'era un'imponente ponte levatoio e davanti ai nostri occhi troviamo un mondo fantastico in cui i cavalieri muniti di spade scintillanti affrontano draghi e combattono per liberare la bella principessa...

Ritorniamo alla realtà davanti al Museo della Preistoria e Museo Egizio che con grande sorpresa scopriamo che dopo le 16.30 sono gratuiti, nelle stanze del sottosuolo troviamo ad attenderci sarcofaghi e mummie... piccolo ma molto carino.

Ultima tappa della nostra gita è la rivendita di libri sempre interna al castello, dove acquistiamo un libro da colorare dal titolo "scopri e colora il Castello Sforzesco" disegni di Giacomo Veronesi.

Il libro descrive la avventure del Cavalier Ferrovecchio che ci conduce attraverso cortili e saloni, ci mostra torri e tesori e ci svela tutti i segreti del Castello, compreso un fantasmino che pare si aggiri di notte.

Noi questo fantasmino proprio non l'abbiamo visto ma se a voi capita di girare da quelle parti... tenete gli occhi ben aperti!

Silvia

 

Ritratto di Silvia Vergani

Posted by Silvia Vergani

weleda

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina