A Natale regala... libri-gioco

Giocare leggendo o leggere giocando? Ecco alcuni titoli in cui modificando l’ordine dei fattori il prodotto non cambia, per avvicinarsi all’oggetto-libro e al testo ridendo e inventando.
Robokids e Melìmelò sono due albi illustrati, con pagine divise in alette e spiralati, per comporre nuovi protagonisti e nuove storie con un solo piccolo gesto.
 
Copertina del libro Robokids Copertina del libro Melìmelò
 
Con Robokids i bambini possono assemblare una serie di stravaganti robot con oggetti di uso quotidiano: lavatrici, vecchi televisori, computer, palloni da calcio, libri e strumenti musicali...
Migliaia di combinazioni che incanteranno per ore i piccoli lettori intenti a creare il più fantasioso, improbabile e divertente robot che si sia mai visto - dal vivo o in un libro!
 
Illustrazione interna del libro RobokidsIllustrazione interna del libro Robokids
 
Quattordici personaggi tra pagine che si possono mescolare e ricombinare in moltissime nuove figure è il gioco proposto da Melìmelò - il mischiastorie. Le avventure della sirena, dello yeti o del topolino si reinventano così in una molteplicità di nuove situazioni, sempre più assurde e divertenti grazie alle onomatopee e alle brevi frasi che accompagnano i disegni, e i piccoli lettori prendono confidenza, divertendosi, con la scrittura e la sintassi.
 
Illustrazione interna del libro Melìmelò
 
Robokids di Margot Channing
Melìmelò - il mischiastorie di Michio Watanabe
EDT Giralangolo - Fuoriserie | Ragazzi
 
 
Abbiamo imparato a conoscere lʼoriginale collana “LeMilleUnaMappa”, quella di EDT-Giralangolo progettata da Luisella Arzani e vincitrice del Premio Andersen 2012 - Miglior progetto editoriale.
Ci è sempre piaciuta molto perché dà la possibilità a bambine e bambini di “giocareˮ con i libri entrando dentro storie, fiabe, classici; come scrive la casa editrice sul catalogo: “nuove possibilità interpretative e una dimensione spaziale e visiva di quel che solitamente è affidato allʼimmaginazione e alla fantasiaˮ.
 
Le mille e una mappa
 
Con questa pubblicazione fa ancora un passo nella direzione del ludico associato alla lettura e alla ricerca di mondi fantastici, se pur storici.
Viaggio nel tempo tra gli antichi Egizi contiene, oltre alla inimitabile e indistruttibile “mappaˮ, 50 carte-gioco (più una dedicata all’alfabeto geroglifico), alle quali si rimanda con icone: 25 di storia e architettura e 25 di vita quotidiana e società.
 
Viaggio nel tempo tra gli antichi Egizi - cover Viaggio nel tempo tra gli antichi Egizi - Le mille e una mappa
 
Viaggio nel tempo tra gli antichi Egizi
Illustratore  Sandro Natalini
Autrice  Sofia Gallo
EDT - Collana  Giralangolo - LeMilleunaMappa
 
 
«Oh! Hai aperto il libro.
Immagino sia stato un incidente.
Nessun problema, capita a tutti.
Non sono arrabbiato».
 
Non aprire questo libro - copertina
 
Un mostro blu a forma di uovo con le zampe lunghe è il protagonista di questo libro, che implora di non aprire il testo e, con crescente disperazione, di non girare le pagine. 
Ci prova con minacce, suppliche e persino ignorando il lettore e rivelando che una strega ha minacciato di trasformare in rospo chi leggerà il libro fino in fondo.
Adorabile libro illustrato interattivo che invita i piccoli lettori a far parte della storia e gli fa credere che non funzionerebbe senza il loro aiuto.
Perfetta combinazione di testo e illustrazioni, ironico e divertente, da leggere e rileggere ad alta voce.
Non aprire questo libro - interno   Non aprire questo libro - interno
 
NON APRIRE QUESTO LIBRO
Leggi qualcos’altro
di Andy Lee
illustrazioni di Heath McKenzie
 
 
A
A era un’Anatra
Fiera come Cleopatra,
Che viveva in acqua,
E starnazzava “Qua Qua Qua!”
 
a
Cara piccola Anatra!
Alfabeto nonsenso - interno
 
Edward Lear sarebbe stato felice di associare i suoi brevi testi poetici alle divertenti e visionarie immagini create da Javier Pérez.
Lear fu rivoluzionario e geniale poiché inventò improbabili avventure in rima, in seguito denominate limerick. A Book of Nonsense e More Nonsense, pubblicati a Londra rispettivamente nel 1846 e nel 1871, sono una raccolta di brevi composizioni in versi con le quali l'autore intendeva illustrare una serie di suoi disegni caricaturali.
Con Javier Pérez gli oggetti di tutti i giorni si animano sulla carta, dando vita a sketch ironici e inaspettati: le creazioni fantastiche di un artista sudamericano.
 
Da questo connubio che attraversa il tempo e lo spazio, è nato lo spassoso e piacevole Alfabeto Nonsenso, che di certo rallegrerà i bambini e le bambine e potrà sollecitare nuove “illustrazioniˮ e parole “nonsenseˮ, per giocare leggendo, o leggere giocando.
 
Alfabeto nonsenso copertina
 
Alfabeto Nonsenso
di Edward Lear
illustrazioni di Javier Pérez
a cura di Mauro Di Leo
 
 

Ritratto di Angela Articoni

Posted by Angela Articoni

Angela Articoni è Dottoressa di Ricerca in Scienze Pedagogiche, studiosa, esperta e cultrice di Letteratura per l’infanzia. Le sue principali linee di ricerca indagano l’evoluzione della letteratura giovanile in ambito artistico, lʼanalisi delle fiabe con un approccio interdisciplinare e uno “sguardo di genere” e la scrittura “al femminileˮ per lʼinfanzia e la gioventù. Oltre a numerosi saggi in volumi e articoli in riviste scientifiche, ha pubblicato per Aracne Arte bambina (2017) e La sua barba non è poi così blu... (2014) ˗ vincitore di due premi letterari ˗ e tradotto anche in spagnolo per i tipi di Benilde (2015).

Fondatrice e curatrice della pagina e del gruppo Facebook Letteratura per l’infanzia, che contano a oggi migliaia di followers.

https://www.facebook.com/letteraturainfanzia

https://www.facebook.com/groups/letteraturainfanzia

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina