Come avvicinare alla musica classica i bambini e aiutarli a fare la nanna!

"La musica classica fa bene ai bimbi", "Ascoltare musica classica è rilassante"... 
Ormai sono tante le leggende sul tema ed è ampiamente condiviso il pensiero che fare ascoltare musica classica fin dalla tenera età sia un bene.

In realtà io non sono per le dichiarazioni "uguali per tutti", sono per il valore delle esperienze.

Non conta soltanto fare ascoltare, conta anche e soprattutto il "come" facciamo ascoltare.

Come avvicinare alla musica classica i bambini e aiutarli a fare la nanna!

Quello che vorrei consigliarvi oggi, perché nella mia esperienza funziona e ha funzionato, è un modo di ascoltare musica classica con i bimbi al contempo semplice e profondo, giocoso ed educativo.

Due libri mi hanno aiutato:

"Le mie più belle Ninne nanne dal repertorio classico" e "Le mie più belle melodie classiche" (ed. Curci Young).

Entrambi sono cartonati, meravigliosamente occupati da illustrazioni a doppia pagina per ciascun brano dell'allegato CD audio.

 

Il primo libro, quello delle Ninne nanne, è utile per il rito dell'addormentamento

Ninne Nanne - Ed. Curci Young

Si possono passare in rassegna le scene e gli animali raffigurati e ricordare che anche loro hanno sonno, e sbadigliano, e si addormentano insieme a noi cullati da quelle musiche suadenti:

si va dalle "Ninna nanne" di Schubert, Brahms, Strauss, al "Clair de Lune" di Débussy, a un "Notturno" di Chopin, per citarne solo alcune (17 i brani).

 

Il secondo libro, quello delle Melodie, l'ho utilizzato sia con i miei bimbi sia nelle scuole, per i progetti di educazione musicale.

Copertina del libro Melodie classiche - Editore Curci young

Ci si può inventare un indovinello, ad es. "Quale rumore rappresenta il brano n° 8?" (soluzione: "Il volo del calabrone" di Rimsky-Korsakov!!!)

Oppure si può ballare insieme ai soldatini con il "Coro dei Monelli" di Georges Bizet.

O ancora si può disegnare mossi dalla fantasia con il sottofondo della "Pastorale" di Ludwig Van Beethoven.

Infiniti gli spunti, suggestive ancora una volta le illustrazioni.

 

Ecco allora che la proposta della musica classica sarà non più un esperimento utile bensì un'esperienza speciale per noi e i nostri bambini, per come la viviamo e la reinterpretiamo... così come siamo.

Buona musica!

 

 

 

Ritratto di Maria L Bellopede

Posted by Maria L Bellopede

Sposata, mamma di Giorgio e di Nicola, vivo in Romagna, dividendomi tra campagna e città. Un po’ “secchiona”, mi laureo con lode in Psicologia Clinica e mi diplomo a pieni voti in Pianoforte, studiando per anni canto lirico-moderno especializzandomi poi in Musicoterapia. Blogger da un po’, amo scrivere da sempre, soprattutto fiabe e filastrocche. Qui puoi vedere il mio sito e qui interagire con me nella mia pagina Facebook "Il cerchio delle mamme".

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina