FACCIAMO PANE E FOCACCIA IN CASA

Moderatore: Madamadorè

Rispondi
Avatar utente
Madamadorè
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 14839
Iscritto il: 12 febbraio 2003, 9:58
Località: Mamma di due belle figlie

FACCIAMO PANE E FOCACCIA IN CASA

Messaggio da Madamadorè » 10 maggio 2008, 9:41

Fare il pane in casa e’ un gesto di sobrieta’ e non violenza, con innegabili vantaggi economici ed ambientali. Il pane casalingo accorcia la distanza tra agricoltore e consumatore (agricoltore, macinazione, panificazione, rivenditore) tagliando fuori tre passaggi mercantili, con le loro storture economiche, sprechi, inquinamento. Toglie i camion dalle strade, riducendo le emissioni di CO2, il traffico e gli incidenti stradali. Contribuisce ad instaurare una nuova economia, non fondata sulla crescita economica ma sul benessere umano ed ecologico... (kiki100)

PANE SENZA IMPASTO
credo che questo sia il più semplice da fare in casa, Io faccio sempre questo pane usando però il lievito madre, veloce, si adatta ad ogni tipo e tempo di lievitazione
Io impasto la sera, la mattina faccio le pieghe e all'ora di pranzo cuocio. 30 minuti nel forno caldo a 230° nella pirofila coperta poi altri 20 a 180° sulla griglia . Per una crosta più consistente 30 minuti a 250° nella pirofila coperto e 10/15m. a 200° sulla griglia e lascio raffreddare nel forno
Oppure impasto la mattina, la sera faccio le pieghe, una notte in frigo e la mattina presto cuocio.
Questo è quello che ho fatto io, con il ldb
e questo con LM
Ho fatto un esperimento su questo pane (sia con il LDB che con PM) la sera ho fatto l'impasto, al mattino intorno alle 07.00 ho fatto le pieghe e avvolto il tutto nel canovaccio e messo nel microonde per 10/15 minuti con funzione defrost, ha lievitato benissimo.
Ecco il risultato:
Immagine
Immagine

LA FORZA DELLA FARINA (VALE74)
la farina si distingue da tipo a tipo a seconda del w ad esempio il manitoba e' circa 350w mentre l'americana e' 400w noi con il manitoba ci facciamo la ciabatta (tutto manitoba) e per lo meno da noi viene con molti alveoli e gli diciamo pane soffiato con l'americana le rosette (tutte vuote) e i cornetti...non so se sono stata chiara..non so se sulle confezioni che trovate al supermercato c'e' l'indicazione del w della farina.
LA w ti dice la "forza" della farina piu' la farina ha "un doppio v" alto piu' e' forte e ti fa venire gli impasti soffici...per il pane comune con mollica compatta va bene una farina con w205 o 235 per le baguette usiamo 50% di 235 e 50% di manitoba (w 300) per le rosette normali usiamo la 235 assoluta ma se ce le richiedono vuote usiamo manitoba o americana ( dipende dal prezzo della farina) l'americana costa molto di + del manitoba.

RICETTE

PANE SICILIANO

impastare 500 g di farina (350 grano duro e il resto 00) con 20 g lb, 10 g sale, 2 cucchiai di olio oliva, 1 di malto e l'acqua che serve ad avere un impasto sodo ma morbido (300 g o anche poco più)
impastate nell'impastatrice per circa 6 minuti
sbattete sulla spianatoia, poi copritelo a cupola con una grossa pentola ( o uno straccio umido e una coperta) e fate raddoppiare
ora riprendete l'impasto, rimettetlo in macchina e fategli fare ancora qualche minuto di impasto, tiratelo fuori e dategli una lavorata a mano.
formate 2 palle, lavoratele girando sempre nella stessa direzione e portando la pasta in dentro contemporaneamente. poi allungate le palle formando 2 filoni. fate dei tagli e bagnateli, poi tuffateli in un piatto pieno di semini di sesamo
metteteli a lievitare
infornate sulla teglia a forno caldo (215) per 10 minuti poi abbassate a 180 fino alla cottura desiderata. a metà cottura metteteli sulla griglia così cuociono bene anche sotto.Totale circa 40-45 minuti di cottura ma dipende dal forno.
si conserva bene per 5 giorni, perciò non occorre congelare


CIABATTA
allora ragazze oggi ho iniziato a fare le ciabatte: nel tardo pomeriggio ho impastato 700 g. di farina con 14 g. di lievito di birra , 1 cucchiaino di malto, niente sale e 400 di acqua tiepida. questo impasto va lasciato lievitare fino a domani. poi vi dirò a domani
stamane sollevato il coperchio dal pentolone l'impasto si presentava così
Immagine
l'ho versato nella kenwood e ci ho aggiunto 300 g di farina, il sale (20 g.) e l'acqua tiepida necessaria ad ottenere un impasto molto morbido.
(circa 300)
ho azionato l'impastatrice a velocità 2 per una decina di minuti.
poi ho preso l'impasto e l'ho rimesso nella pentolona, l'ho coperto e l'ho lasciato rifermentare in luogo tiepido una mezz'ra.
(intanto ho iniziato a lavorare x le biove)
al termine della mezz'ora ho infarinato la spianatoia per bene e ci ho rovesciato l'impasto
l'ho ricoperto di farina molto bene e, usando al minimo le mani e usando invece una bella spatola ho diviso l'impasto tutto spiaccicolento in pezzi più piccoli.
Immagine
li ho tirati leggermentissimamente per dare una forma più allungata e li ho messi a lievitare
Immagine
ho acceso il forno
dopo la lievitazione li ho presi con grande delicatezza e li ho capovolti sulla teglia bollente cosparsa di farina.
ho infornato una mezz'ora (qui dipende dal vostro forno e dai gusti. a me piace croccante)
Immagine
Viene buono anche se lo mettete a lievitare direttamente sulla teglia cosparsa di farina e dopo infornate la teglia nel forno caldo
va mangiato il giorno stesso oppure va congelato

BIOVE O FRANCESI (CREDO)
ora passiamo alle BIOVE oppure forse sono FRANCESINI oppure BHO? però sono ottime e molto molto soffici e amate dalle mie bimbe x la morbidezza
Il giorno prima, nel tardo pomeriggio (è inverno ci vuole più tempo di lievitazione) ho impastato 300 g di farina con un pezzettino di lievito di birra e 150 di acqua. Sarà la mia pasta di riporto che userò domani per fare i panini (non so come chiamarli.. forse biove o francesini bho.. però sono buoni)
al mattino ho preso la pasta di riporto e ho aggiunto 700 g. di farina e l'acqua necessaria ad ottenere un impasto sostenuto (circa 300)
ho aggiunto del burro ( 20 g), un cucchiaio raso di malto
ho azionato l'impastatrice a vel. 2 per 6 minuti
ho aggiunto il sale (20g)
altri 6 minuti di lavorazione . ogni tanto gli davo una sbattuta alla max velocità
fatto lievitare una mezz'ora
l'ho tirato fuori ed ho iniziato a lavorarlo sul serio.
l'ho steso con il mattarello
l'ho piegato su se steso e l'ho risteso
Immagine
l'ho ripiegato e risteso tante tante volte fino ad ottenere un impasto lucido
ho diviso l'impasto in panetti della dimensione di un pugno ( circa 150 g.)
ho allungato ogni panetto con le mani e poi con il mattarello li ho stesi bene fino ad ottenere delle strisce lunghe circa 40 cm e larghe 10-15 cm
le ho arrotolate su se stesse
ho messo a lievitare
sempre con l'aiuto di aurora (3 anni hehe) potrete notare la sua opera dopo che lievita insieme ai panini hehe
al raddoppio ho preso un taglierino affilato che uso solo per i tagli del pane
ho diviso in 2 parti ogni panetto, notare le ditate di aurora nei panini
su ogni panetto, posizionato con la parte tagliata in alto, ho fatto una incisione
ho lasciato riposare ancora 20 minuti (qui è intervenuta la mia aurora che ha voluto.. hem hem.. migliorare l'aspetto dei panini hehe va bhe dai )
poi ho infornato
sono buoni anche il giorno dopo ma è meglio ocngelarli

PANINI AL LATTE CON STRUTTO EMULSIONATO
anche io uso la ricetta classica dei panini al latte:
biga: 120 farina
75 acqua
1 lievito
impastare e far lievitare 18 ore
emulsionare sbattendo 20 g acqua con 20g zucchero e 80 ng strutto a temperatura ambiente (l'aqcqua va aggiunta poca alla volta)
impasto: 200 g biga, 600 farina, 120 emulsionato, 320 latte, 10g sale, 20g lievito di birra.
lievitare un'ora
sgonfiare brevemente e fare i panini, coprire e fare lievitare 50 minuti
cuocere a 200° 25 - 30 minuti

PANINI AL LATTE CON BURRO E LATTE
siccome li faccio spesso perchè valentina a merenda a scuola vuole solo quelli, a volte se ho fretta faccio invece un impasto più veloce:
impasta 2 cucchiai di farina con con 1 cucchiaio di zucchero e 2 di latte e 40 à lievito di birra e lascia lievitare 20 minuti.
poi metti nella ciotolona 500 g. di farina ( meno i 2 cucchiai di prima) , fai il buco, ci metti il lievito come sopra, 80 g burro sciolto, 1 cucchiao di zucchero, e tanto latte quanto te ne basta per fare un impasto morbido ma elastico
fai lievitare fino a che raddoppia poi sgonfi e fai i panini, lascia che lievitino ancora mezz'oretta, spolvera di zucchero e poi inforna circa 20 minuti a 200°
questa ricetta l'avevo trovata su un libro del corriere della sera ma ho provato e vengono buoni.
io quando sono freddi li taglio a metà e li surgelo. al mattino (alle 7) tiro fuori 2 metà e ci metto dentro il prosciutto, e li infilo in cartella. si scongelano e vengono pronti alle 10.

PANINI AL LATTE SENZA UOVA
300ml latte
25g olio di oliva
500g farina 00
30gj zucchero (io ne ho messi 20)
10g di sale
1 bustina lievito secco (io uso lidl)

inserito il tutto nella mdp, fatto andare il programma impasto pizza, con lievitazione, poi ho diviso in 10 salsicciotti che ho "arrotolato" con le mani, ho fatto raddoppiare il volume in forno tiepido, poi ho fatto cuocere circa 20 min a 180 gradi, quando sono dorati sono pronti, volendo is possono spennellare con l'uuovo! semplici e buonissimi davvero

PANGOCCIOLI di Nuvi e Bianca
500 gr farina manitoba
un panetto di lievito
125 gr di latte
125 gr di acqua
70 gr di burro sciolto
70 gr di zucchero
1 uovo
Opzioni
1 cucchiaino di sale
100 gr di cocce di cioccolato
sciogli il lievito nel latte
aggiungi tutti gli altri ingredienti (tranne il cioccolato)
impasta molto bene e fai crescere
quando raddoppia di volume aggiungi le cocce di cioccolato
impasta e fai crescere di nuovo
con questa dose puoi realizzare 30 panini
sembrano picoli ma crescono molto
inforna a 180° X15 minuti
se non metti le gocce di cioccolato puoi usarli da farcire con cose salate

http://www.mammeonline.net/index.php?na ... sc&start=0

nb io li ho fatti anche senza uovo e vengono ottimi. inoltre ho provato a farli tipo crafen, con ripieno di nutella e con ripieno di marmellata esono venuti davvero buoni, fatti a forma di pallina e cotti al forno come sopra.

BRETZEL di Mildred
Ieri sera ho fatto i bretzel. Era tanto che volevo farli, ma ho trovato tante ricette diverse (alcune completamente diverse, qualcuna col burro, altre con lo yogurt ). Alla fine ho fatto un mix di come faccio il pane di solito (cioè col latte) e tre delle ricette che avevo. Sono venuti buoni!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ingredienti (per ottenere 10 bretzel): 100g farina 00 250 g farina manitoba 7g = 1 cucchiaino di sale fino 7g = 1 cucchiaino di lievito di birra in polvere (LIDL) 7g = 1 cucchaino di zucchero 200 ml di latte tiepido 2 litri d'acqua 8 cucchiai di bicarbonato di sodio per cucina sale grosso un albume Sciogliere il lievito di birra nel latte con lo zucchero. Amalgamare le farine, il latte zuccherato con il lievito ed il sale fino. Lavorare a lungo finchè l'impasto è ben liscio. Dividere subito l'impasto in 10 pezzi (da 60-65 g ciascuno) e fare dei cordoncini lunghi circa 40 cm lasciandoli più sottili sui lati e più cicciotti al centro. Per fare sti cordoncini ci vuole Ercole, dato che l'impasto è elastico e lavorandolo tende a tornare com'era. Ho trovato più facile cominciare da un'estremità del cordoncino, tenendola ferma, e pian piano allungandolo. Fare un cerchietto coi cordoncini lasciando fuori 10 cm di pasta per lato e incrociare 2 volte i cordoncini. Appiccicare i cordoncini in modo da formare un cuore
Lasciar lievitare mezz'ora sulla spianatoia.
Accendere il forno a 200°. Portare ad ebollizione 2 l d'acqua con 8 cucchiai di bicarbonato di sodio per uso alimentare (l'ho trovato all'Esselunga, della San Martino) ed immergere un bretzel alla volta. Appena viene a galla (quasi immediatamente da quando lo si immerge) và scolato e messo sulla teglia con sotto la carta-forno. Và levato subito perchè tende a lievitare in acqua. Le foto non le ho fatte perchè o scolavo o fotografavo . Ho fatto 2 teglie da 5 bretzel l'una. Quando i bretzel sono asciutti spennellarli con l'albume sbattuto diluito con un cucchiaio d'acqua (la prossima volta sto passaggio lo salto, e pure l'aspettare che siano asciutti).
Mettere poco sale grosso a pioggia ed infornare per circa 15 minuti. Quando son cotti si capisce perchè profumano ed hanno un bel colorino brunito. Vanno mangiati tiepidi perchè una volta freddi diventano gommosi (ma questo lo fanno anche quelli comprati) Questo è il risultato finale

LA FOCACCIA DI MADAMA
Questa è la ricetta http://www.cookaround.com/yabbse1/showt ... hp?t=20292
La versione classica
Immagine
Con pomodori e origano
Immagine
Con farina ai 7 cereali e una nevicata di semi di papavero e sesamo
Immagine
Volendo si può cuocere già ripiena, magari con cotto e fontina o stracchino e salciccia.

LA FOCACCIA LIGURE DI BISCOTTO
Acqua - 350 ml
Farina - Manitoba 500 gr
Lievito di birra - 25 gr
Olio - extravergine d'oliva 200 ml
Sale - 15 gr
Zucchero 10 gr

Per preparare la focaccia alla genovese, sciogli il lievito di birra e lo zucchero in una ciotola con 100 ml di acqua tiepida (che toglierete dai 350 ml totali) e attendi che si formi una schiumetta in superficie. Versa a pioggia la farina setacciata in un recipiente, aggiungi i restanti 250 ml d’acqua, il sale e il lievito precedentemente sciolto in acqua.
Impasta il tutto per almeno15-20 minuti: l’impasto della focaccia, dovrà risultare molto morbido ed elastico, più soffice e appiccicoso rispetto a quello della pasta del pane o della pizza.
Poni il composto in un contenitore, coperto da un canovaccio e al riparo da correnti d'aria (ad una temperatura di circa 24°) e lascialo lievitare per almeno due ore, magari mettendolo dentro al forno spento.
Nel frattempo ungi una teglia con una parte di olio e fai una emulsione con il rimanente olio e una pari quantità di acqua.
Stendi la pasta della focaccia nella teglia, senza fare i bordi più alti, e spennella la superficie con l’emulsione di acqua e olio; con le dita “massaggia” la superficie della focaccia, praticando, con la loro pressione, i caratteristici buchetti. Lascia riposare la focaccia per almeno un’ ora sempre in un ambiente adeguato, dopodiché spargi qualche grano di sale medio/grosso sulla sua superficie ed inforna nel forno alla massima temperatura possibile.
In genere sono sufficienti 10/15 minuti per la cottura della focaccia.
io dopo 5 minuti spuzzo velocemente un po' d'acqua,mi rende croccante la focaccia e sopratutto me la fa ancora lievitare,e poi mi piace come esce
lei mette meno olio nell'impasto e solo in uscita evo spennellato,rimane inalterato e intenso il gusto,e forma un particolare e gustoso effetto!sono tocchi personali,tutti noi facciamo le stesse ricette con i nostri tocchi

LE ROSETTE BY MOOREAho letto su cookaforum la ricetta delle rosette e, naturalmente, come non provarla!
L'unico mio problema è che non ho lo stampo da rosetta e nemmeno il taglia mela e quindi non sapevo come fare. quindi ho fatto così: arrivati al punto in cui bisogna "stampare" ho preso una tazzina da caffè e ho "disegnato" il fiore, prima il centro e poi i lati, sovrapponendo i petali per non lasciare fuori pezzi di pasta. ero dubbiosa ma ci ho provato lo stesso.
sono venute fantastiche. ok la forma non era proprio quella tipica delle rosette ma le ricordava parecchio e dentro erano vuote che più vuote non si può! che soddisfazione! però avevo gente per la grigliata e prima di fare le foto il pane era già finito! ma giuro vuotissssssiiimoooo!!! Fin troppo vuoto!

così spinta dall'emozione ieri ho sperimentato una nuova ricetta di pane. Praticamente le rosette sono "troppo" vuote, volevo adattare la mia ricetta" troppo piena" di mollica, mixarla per ottenere una giusta via di mezzo e ci sono riuscita, ora la posto certa di fare cosa gradita alle mie amiche panettiere del forum hehe!

ho anche fatto le foto

allora ho fatto impasto biga con un chilo di farina manitoba
ho lasciato tutta notte
al mattino ho aggiunto mezzo chilo di farina, il sale (il faccio sempre 20-25 g per chilo ma va a gusti) e 1 cucchiaio di malto ( mezzo chilo è la metà della biga, quindi di più di quella necessaria per le rosette ma di meno di quella che uso di solito per il pane)

ho impastato fino ad avere il classico impasto liscio come seta. poi ho preso la pasta in mano sulla spianatoia l'ho sbattuto come al solito e l'ho tirato ed avvolto tirato e avvolto per inglobare aria, solito procedimento...
Immagine
l'Immagineho messo a lievitare coperto a cupola

Poi, a lievitazione avvenuta ( 2 ore circa anche meno perchè fa caldo)
ho fatto un pò di formati.
stavolta invece delle forme rosetta ho fatto forme più classiche perchè appunto volevo pane non vuoto e non troppo pieno.
Ho fatto delel palline e le ho schiacciate con il palmo della mano più volte
Immagine

poi col mano così
Immagine
e anche con il dito infarinato o bagnato così
Immagine
o anche così con 2 dita aperte come dire " vittoria", a destra e a sinistra
Immagine
Immagine



un altro formato: appiattire e tirare la pallina fino ad ottenere un rettangolo., avvolgere i lati così
Immagine
premere
Immagine
capovolgere e premere ancora
Immagine

A QUESTO PUNTO SE PIACE SPOLVERARE DI FARINA (non è necessario)

Immagine
Fare lievitare ancora un pò
Scaldare il forno molto bene, con dentro la piastra posizionata sul fondo del forno (qui ho usato il procedimento ROSETTE perchè quindi il calore forte ed immediato, produce vapore istantaneo che essendo leggero spinge verso l'alto la pasta creando il vuoto appunto.. credo che sia questo il motivo del rigonfiamento)
Cuocere le forme direttamente sulla piastra caldissima, sul fondo del forno, spostandole in alto dopo ceh si sono gonfiate, per farle colorire bene anche sopra.


questo il risultato
Immagine

qui vedete le 3 forme che abbiamo fatto:
la prima ha solo un taglio
la seconda ha 2 tagli a croce, la terza è quella che abbiamo "piegato"
Immagine
ne ho aperta una sola per la foto (quella con il grano duro, se avete notato ho fatto 2 impasti, uno con il grano duro e uno grano tenero) perchè avevo gente e le dovevo tenere intere, ma ora a posteriori vi confermo che erano davvero magnifiche, sia con il duro che con il tenero.
Immagine
Immagine
Aggiungo qui la cottura invece nel forno a legna, del pane di settimana scorsa. Normalmente viene molto meglio, ma piove da settimane ed il forno essendo fuori risente molto di questa umidità
ho utilizzato al ricetta che già avevo postato in precedenza per il pane siciliano e per i formati lavorati tipo chiocciola (steso sottile e poi arrotolato su se stesso)
ho scaldato bene il forno, ho spostato la brace con fuoco tutta a sinistra ed ho infornato a destra, senza chiudere il forno

Immagine

ho girato le forme perchè mi piacciono croccanti e colorite da tutte le parti

Immagine
Immagine
qui la favolosa ricetta per afre le ROSETTE SOFFIATE, un pane che rimane VUOTO DENTRO
http://www.cookaround.com/yabbse1/showt ... hp?t=64656
grazie Nuvoletta di coockaforum!

per fare le rosette serve lo stampo per pane rosetta oppure il tagliamela, in mancanza io mi sono ingegnata con una tazzina da caffè rovesciata
skiver ha scritto:più che altro un disegno un qualcosa di come ha fatto i petali con la tazzina
ho fatto così
Immagine
come vedi nell'ultimo passaggio ho usato i bordi esterni dela tazzina per "raccogliere" la pasta eccedente e quindi non ho lasciato nessuna pasta fuori... non so se si capisce bene. Guarda che non viene esattamente perfettamente la rosetta però la ricorda molto e soprattutto viene vuota

PIZZA COTTA CON FORNETTO FERRARI
400 farina 00
100 farina Manitoba
250 latte
50 acqua
10 sale
10 olio
8 lievito di birra
un pizzico di zucchero

Il procedimento descritto è per il Bimby io uso la semplice mdp
Nel boccale mettere latte, acqua, zucchero e lievito 1 min. vel 2 40 gradi (37 x tm31)
Aggiungere farina, olio e sale 30 sec. vel 6 e 1,30 a spiga (30 sec. vel 6 e 2,30 a spiga x tm31)
Lasciare nel boccale coprendo con misurino e sopra un telo ,fino a quando l'impasto raggiunge il misurino stesso. Sgonfiare per un minuto a spiga spingendo la pasta con la spatola. Lasciare di nuovo lievitare nel boccale fino al raggiungimento del misurino.
Togliere la pasta dal boccale, lavorarla un pochino e formare della palline (come quelle del pizzaiolo) da 200-250 gr. l'una.
Metterle sull'asse della pasta infarinato, spolverarle con farina e lasciare lievitare fino all'uso, coprendo sempre con un telo.
Stendere la pasta con il polso (no mattarello) e poi sollevandola, allargarla sempre con la punta delle dita.
Per il p.e. appoggiare la pasta sulle palette infarinate e farcire a piacere.

IL PANE FANTASIA DI MOOREA
bisogna fare l'impasto classico : io faccio 500 di farina ( metà manitoba) con 300 di liquido (io uso 200 di latte ed il resto acqua ed un filo di olio fino ad arrivare a 300 sulla mia caraffa ), 1 cuccchiaino di sale ed uno di zucchero, 1 cucchiano di malto, mezzo cubetto lb e una punta di lm (facoltativo)
impastare fino ad avere un impasto liscio
fare raddoppiare
schiacciare la pasta e dividere in panini. Rotolarli ognuno nei semini (usando per ogni semino tipologie di semini diverse: sesamo, lino, papavero, miglio, avena. girasole ecc)
Immagine
metterli vicini in una teglia
fare lievitare
(si uniranno tra loro un pò come il danubio)
infornare, fare cuocere 40 minuti poi togliere dalla forma e fare asciugare ancora se piace croccante

delicius!
mi dispiace non ho la foto del pane sformato perchè avevo ospiti e ce lo siamo pappati prima di fotografarlo
ma lo faccios pesso quindi la prossima volta lo fotografo anche cotto: comunque viene alto e i panini si uniscono tra loro, uno spettacolo! io lo servo con gli antipasti

A pagina 10 e 11 la pasta madre conprocedimento alternativo e il pane biologico/biodinamico di kiki

A pag.14 le schiacciatelle di semola di nika

I panini ai semi di moorea

A pag. 15 il "pane sbagliato" e i pangoccioli di moorea

A pag.16 il PANE SENZA IMPASTO CON PM secondo il metodo di Moorea

A pag.21 il pane senza impasto arrotolato di madama (suggerito da moorea, offcourse ;) )



Avatar utente
Pao Mao
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2902
Iscritto il: 27 maggio 2002, 20:17
Località: quando è stata l'ultima volta che hai fatto qualcosa per la prima volta?

Messaggio da Pao Mao » 10 maggio 2008, 13:07

RICETTA PER IL PANE BASE
1 tazza e 1/4 di acqua
1 cucchiaino (la parte piccola) di zucchero
1 di sale
1 cucchiaio (la parte grande) di olio
1 tazza di farina di grano duro (semola rimacinata)
2 tazze di farina 0 o manitoba
1cucchiaino di lievito secco attivo (sempre la parte piccola)

far partire la macchina sul programma di base.

PANE CON PATATE E ROSMARINO
250 ml. acqua
25 g. burro o olio d’oliva
1 patata media cotta al vapore
1 cucchiaio di rosmarino fresco tritato
10 g. di zucchero
10 g. di sale
300 g. farina 00
200 g. farina semola
½ cubetto lievito fresco

Programma: Basic Crosta: Media

PANE DI MONTAGNA INTEGRALE (per una pagnotta piccola da ca 650 gr)
acqua 1 tazza e 1/3
olio 3 cucchiaini
melassa (o miele) 3 cucchiaini
succo di limone 1 1/2 cucchiaini
farina integrale di grano 3 tazze
cannella 1 1/2 cucchiaini
sale 1 1/2 cucchiaini
lievito secco 3 1/2 cucchiaini
uvetta sultanina 1/2 tazza
gherigli di noci 1/2 tazza

Aggiungere uvetta e noci 5 minuti prima che termini l’impastatura.
Programma: pane integrale.

PANE BIANCO
1 tazza e 1/4 di acqua tiepida
1 cucchiaino di olio o burro
1 cucchiaino di sale
1 tazza di farina di semola e 2 di farina 00
mezza bustina di lievito secco attivo (io uso sempre quello del negozio bio)
Selezionare il ciclo base

PANE AI FIOCCHI D'AVENA
1 tazza e 1/4 di acqua
1 cucchiaio olio
1cucchiaino sale
1 tazza di farina di semola e 2 di farina 00
mezza tazza di fiocchi di avena
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 cucchiaino e mezzo di lievito secco attivo
Sempre ciclo base

PANE AI SEMI DI GIRASOLE E SEMI DI LINO
1 tazza e 1/3 di acqua
1 cucchiaino di olio o burro
1 cucchiaino di miele (anche senza è buono)
1 tazza e mezza di farina di semola
1 tazza e 1/3 di farina integrale
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di lievito secco attivo
mezza tazza di semi di lino
mezza tazza di semi di girasole

Avatar utente
Pao Mao
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2902
Iscritto il: 27 maggio 2002, 20:17
Località: quando è stata l'ultima volta che hai fatto qualcosa per la prima volta?

Messaggio da Pao Mao » 10 maggio 2008, 13:08

scusate, ma nel frattempo, dopo 2 mila copia-e-incolla, le autrici si sono perse per strada...

Avatar utente
Pao Mao
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2902
Iscritto il: 27 maggio 2002, 20:17
Località: quando è stata l'ultima volta che hai fatto qualcosa per la prima volta?

Messaggio da Pao Mao » 10 maggio 2008, 13:12

PANE INTEGRALE AL MIELE DI CASTAGNO
250 gr di farina integrale (segale e frumento)
50 gr di farina manitoba
1 cucchiaino di lievito liofilizzato
150 gr latte
60 gr gherigli di noce
2 cucchiai miele di castagno
una piccola patata bollita
1 cucchiaino di sale

Mettere nella macchina il lievito, poco latte, un cucchiaio di farina manitoba, un cucchiaino di zucchero, mescolare a mano e lasciar riposare una ventina di minuti.
Aggiungere il resto del latte, il miele, il sale, la farina, le noci e la patata schiacciata (serve a rendere il pane più soffice).
Avviare con il programma che impasta solo (dough).
Alla fine, togliere la pasta, stenderla in un rettangolo, avvolgerla su se stessa per formare un filone, fare tre tagli sulla superficie con un coltello affilato e lasciar lievitare ancora un'ora.
Cuocere in forno a 200° per mezz'ora circa

PANETTONE CON LA MACCHINA DEL PANE
Riuscito bene, ha superato la prova del gusto di mio padre, che mangia panettone da settembre a marzo , è perfezionabile.
Allora:
PRIMA FASE
Mettere nel cestello 180 gr di farina manitoba, 100 ml di latte, mezzo cubetto scarso di lievito di birra, 3 cucchiaini di zucchero. Avviare il programma normale per dieci minuti, finché si è formata una palla di pasta, spegnere e lasciare lievitare a macchina chiusa per un'ora.
SECONDA FASE
Aggiungere nel cestello:
3 tuorli
200 gr di zucchero
mezzo cucchiaino di sale
320 gr di farina manitoba
120 gr di burro sciolto in 80 ml di latte.
Impostare il programma solo impasto e lasciare lievitare anche oltre la fine dello stesso.
TERZA FASE
Avviare il programma di base, doratura scura, al beep aggiungere 50 gr di uvette e altrettanti di arance e cedro candito.
In questo modo il panettone lievita quattro volte - talmente tanto che, a metà cottura, mi sono accorta che si era appiccicato al vetro dello sportello e restava crudo in superficie, ho ovviato aprendo la macchina e facendo un taglio a croce sull'impasto, forse sarebbe meglio farlo subito prima della cottura.
Ho aggiunto durante i primi due impasti un po' di farina e un goccio di latte, ma io mi regolo ad occhio per la consistenza della pasta.
Ah, il buon risultato è nato dall'unione del panettone di Tzunami che era venuto malissimo, del pandolce sempre Tzunami che invece riesce sempre bene, e le fasi sono prese dalla ricetta di gennarino.

BRIOCHES 1
(se non ricordo male ricetta di Chiara)
ingredienti:
250 g farina
100 g burro
25 g latte
20 g zucchero
15 g lievito di birra
2 uova
un pizzico di sale

Io ho fatto così: ho sciolto il burro a bagnomaria, e una volta che è tornato a temperatura ambiente, l'ho messo nel contenitore insieme alle uova e al latte, sopra ho aggiunto farina e zucchero e con il solito principio ho fatto un buchino per il lievito e uno per il sale.
Io con la Princess ho messo il progr. 3 che impasta e lievita, poi ho dato la forma alle brioches e ci ho messo dentro la marmellata, sono venute buonissime!!

BRIOCHES 2 (dal sito http://blog.virgilio.it/chiccamart )
brioches senza farina manitoba. Al posto della manitoba ci ho messo la farina 00.
Ecco la dose:
250 gr farina 00
1 tuorlo
30 gr burro fuso
1/2 cubetto lievito di birra
1 pizzico sale
30 gr zucchero
1 bustina vanillina

Il risultato è stato apprezzabile. Le brioches sono venute belle morbide. Invece dello zucchero semolato, prima della cottura, ho spolverato le brioches con zucchero in granella.


PANE ALL’AGLIO
- farina 0
- semola
- un pezzettino di strutto
- pochissimo olio ex
- sale
- lievito (+ zucchero)
- 2/3 spicchi d'aglio senza l'anima

PANE ALLE NOCI
1 cup e ¼ di acqua (a temperatura ambiente o tiepida)
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio
1 cup di farina integrale
2 cup di farina Manitoba (o farina 0)
1 cucchiaino di lievito Mastro Fornaio

al “bip” (dopo circa mezz’ora) aggiungere noci spezzettate q.b. (almeno ½ cup)
Programma: Base Doratura: Media

PANE AI SEMI DI GIRASOLE
1 cup e ¼ di acqua (a temperatura ambiente o tiepida)
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio
1 cup di farina di segale
2 cup di farina Manitoba (o farina 0)
1 cucchiaino di lievito Mastro Fornaio

al “bip” (dopo circa mezz’ora) aggiungere semi di girasole q.b. (almeno ½ cup)
Programma: Base Doratura: Media


PANE AL SESAMO
1 cup e ¼ di acqua (a temperatura ambiente o tiepida)
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio
1 cup di farina di semola di grano duro
2 cup di farina Manitoba (o farina 0)
1 cucchiaino di lievito Mastro Fornaio

al “bip” (dopo circa mezz’ora) aggiungere semi di sesamo q.b. (almeno ½ cup)
Programma: Base Doratura: Scura

Avatar utente
Pao Mao
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2902
Iscritto il: 27 maggio 2002, 20:17
Località: quando è stata l'ultima volta che hai fatto qualcosa per la prima volta?

Messaggio da Pao Mao » 10 maggio 2008, 13:17

PANE AI GRANI DI MIGLIO
170 ml acqua tiepida
1 cucchiaio olio
3 cucchiaini miele
2 tazze farina bianca (io ho messo 1 tazza 1/2 farina 0, e 1/2 manitoba)
2 tazze farina integrale
1 cucchiaino sale
1 bustina lievito in polvere
1 e ½ cucchiaini scorza d’arancia
3 cucchiai grani di miglio
programma: pane integrale

PANE AL CACAO
250 ml di latte
100 g manitoba
300 g farina 00
5 cucchiai di cacao amaro
80 g di zucchero (proverò con 100 oppure con il cacao dolce)
1 punta di sale
1 bustina di mastrofornaio
programma 4 della severin (per dolci con lievito secco) per 750 g

TORTA AL CACAO 2 (ricetta di Simobiblio)
150 ml di panna da cucina
3 uova
250 farina 00
50 cacao in polvere
150 zucchero
1 bustina lievito dolci
100 gocce di cioccolato (o cioccolato a pezzettini)

rapido, ma poi metto ancora 15 minuti di cottura

BRIOCHE RUSTICA
180 ml latte intero tiepido
120 gr di burro
2 uova
1 bustina di zafferano (sciolto nel latte tiepido)
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
pepe nero a piacere (va bene anche in grani... dà ovviamente un sapore più deciso...)
500 gr farina manitoba
1 bustina di lievito secco

Ingredienti aggiunti a dadini (non troppo piccoli, perchè durante la cottura si sciolgono).
- salame/speck
- prosciutto cotto/mortadella
- pecorino romano/altro formaggio ben saporito
Io li metto un pi alla volta, dopo circa un quarto d'ora dall'avvio
Cottura STANDARD - crosta CHIARA

PANE AL GIRASOLE E SEMI DI LINO
1 tazza e 1/3 di acqua
1 cucchiaino di olio o burro
1 cucchiaino di miele (anche senza è buono)
1 tazza e mezza di farina di semola
1 tazza e 1/3 di farina integrale
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di lievito secco attivo
mezza tazza di semi di lino
mezza tazza di semi di girasole.
Selezionare il ciclo base. Aggiungere i semi di girasole alla fine della prima lievitazione,
quando la macchina lo segnala.

PANE DI MONTAGNA INTEGRALE
acqua 1 tazza e 1/4
olio 3 cucchiaini
melassa (o miele) 3 cucchiaini
succo di limone 1 1/2 cucchiaini
farina integrale di frumento 3 tazze
cannella 1 1/2 cucchiaini
sale 1 1/2 cucchiaini
lievito secco 3 1/2 cucchiaini
uvetta sultanina 1/2 tazza
gherigli di noci 1/2 tazza
Aggiungere uvetta e noci 5 minuti prima che termini l’impastatura.
Se necessario, durante l’impastatura aggiungere farina o acqua, un cucchiaio per volta.


PANE AI GRANI DI MIGLIO
150 ml acqua tiepida
1 cucchiaio olio
3 cucchiaini miele
2 tazze farina bianca
2 tazze farina integrale
1 cucchiaino sale
1 bustina lievito in polvere
1 e ½ cucchiaini scorza d’arancia
3 cucchiai grani di miglio
programma: pane integrale

PANE INTEGRALE DELLE VACANZE
300 ml acqua
1 cucchiaio burro morbido
2 cucchiaini miele liquido
300 g farina 0
200 g farina integrale di frumento
2 cucchiaini sale
1 bustina lievito secco
50 g semi di girasole
Programma: pane integrale

PANE INTEGRALE
(dosi per 500 g.)
210 ml di acqua
1 cucchiaio abbondante di olio extra v.
8 g. di sale
5 g. di zucchero scuro di canna
140 g. di semola di farina di grano duro
50 g. di farina di orzo
80 g. di farina integrale di grano duro
50 g. di farina di segale
10 g. di lievito fresco
40 g semi di sesamo
Programma: pane integrale
Al secondo bip unire i semi di sesamo

PANE CON LA CIPOLLA - 1 (ricetta di Teresa)
• 300ml d'acqua • 1 cucchiaio di zucchero • 1 cucchiaino di sale • 60gr burro fuso • 250gr farina 00 • 150gr farina 0 • 50gr farina Manitoba • 10gr di lievito • 1 cipolla leggermente soffritta.
Bisogna stare attenti che il composto, dopo aver messo la cipolla ,non sia troppo liquido, perché le cipolle rilasciano acqua.
La cipolla va aggiunta al beep. programma base, crosta media.

PANE CON LA CIPOLLA - 2 (ricetta di Teresa)
• gr. 280 di acqua • 2 cipolle • gr. 250 di farina di grano duro • gr. 150 di farina 0 • gr. 100 di manitoba • 1 cucchiaino di zucchero • 2 cucchiaini di sale • 1 cucchiaio di olio • salvia • 1 bustina di Mastro Fornaio
Ho affettato la cipolla e l'ho cotta in padella con acqua. Potete usare l'olio, viene più saporita. Salato e pepato. Ho lasciato raffreddare la cipolla e l'ho aggiunta subito insieme all'acqua. La cipolla si è sciolta e non si vedeva, ma il pane aveva il sapore della cipolla. Aggiungendo la cipolla al beep, mentre la macchina sta impastando, rimane più a pezzi. Programma base, crosta media

Avatar utente
Pao Mao
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2902
Iscritto il: 27 maggio 2002, 20:17
Località: quando è stata l'ultima volta che hai fatto qualcosa per la prima volta?

Messaggio da Pao Mao » 10 maggio 2008, 13:21

SCHIACCIATINE ALL'OLIO E OLIVE
40gr. di olio di oliva = ¼ cup
280 gr. circa di acqua = 1 ¼ cup
un cucchiaino di sale
un cucchiaio di zucchero
600g di farina 00
1/2 bustina di lievito in polvere
olive a piacere

Mettere gli ingredienti nell'ordine nella macchina del pane, impostare il programma per l'impasto della pizza. Quando è pronto, scaldare il forno a 50 gradi, dividere l'impasto in tante piccole schiacciatine, fare dei buchi col pollice, infilare le olive bene in fondo, perchè sennò lievitando vengono "sputate" fuori, in un bicchiere mettere un po' d'acqua e un po' d'olio il parti uguali (circa mezzo bicchiere se è grande, uno se è piccolo), un cucchiaino abbondante di sale, mescolare, bagnare le schiacciatine dopo averle messe sulla placca da forno foderata con carta da forno, metterle in forno per un quarto d'ora circa, in modo che ricrescano un po', poi alzare il forno a 180 gradi, fare cuocere finché non sono dorate (circa 20 minuti), poi togliere, porre sulla griglia.

link utili
www.allrecipes.com
http://www.tzunami.tk/
http://www.gennarino.org/
http://www.oliocarli.it/
http://www.recipesource.com/baked-goods/breads/machine/
http://www.cooker.net/dircat/Spe.Macchina+per+il+pane.x



FOCACCIA GENOVESE (dal sito Tzunami)
310 ml di acqua
un cucchiaio abbondante d'olio
12 g di sale
10 g di zucchero
300 g. di farina grano duro
180 g. farina 0
una bustina di lievito mastro fornaio
o 12 g. lievito fresco
Programma: Dought

Lascia lievitare ancora una mezz'oretta nella macchina oppure (meglio) lascia lievitare la pasta dopo averla stesa (così viene più alta). mescola olio e acqua e spennella la focaccia prima di cuocerla (deve essere veramente bagnata!) poi fai i buchi con il dito. Salarla. Di solito io la faccio con la cipolla che lascio ammollo tutto il giorno nell'acqua (così si addolcisce) e poi la faccio saltare in padella con un po' d'olio. Il sale va sparso su tutta la focaccia dopo averla spennellata con olio e acqua e prima di metterci sopra il condimento che hai scelto (cipolla, rosmarino, olive ecc...) non devi esagerare perché la pasta è già salata.
Cottura = 220° per circa 20 minuti. però controlla che non si cuocia troppo perché altrimenti diventa troppo croccante. Non usare la carta forno, ma ungi la teglia e importantissimo "bagna", ma proprio bagna, la superficie della focaccia con acqua e olio assieme per evitare che si asciughi durante la cottura. Non preoccuparti di abbondare con l'acqua e l'olio, più esageri e più sarà soffice, magari metti più olio che acqua.

FOCACCIA GENOVESE
Ingredienti: 500 gr. farina 0, un pizzico di zucchero mezzo cubetto di lievito, 3 cucchiai di olio, sale , acqua q.b. per preparare un impasto piuttosto morbido (circa 250-300 gr), ancora olio e sale grosso per la cottura e la superficie.

Sciogliere il lievito in un po' di acqua , unitevi un pochino di farina fino ad avere un impasto fluido ma omogeneo, coprire e lasciare riposare almeno 1/2 ora. Mettere la farina nella spianatoia, mettete dentro gli ingredienti rimasti, la pasta che già si è lievitata, impastate con energia fino ad avere un impasto che sia morbido, elastico e non si attacchi alla spianatoia, mettetelo in una terrina, incidete una croce sopra e coprite, lasciando lievitare almeno 2 ore.
1) Una volta lievitata la pasta, prendete un foglio di carta forno e coprite il fondo della teglia che intendete usare per la cottura e ungetelo abbondantemente d'olio.
2)Rovesciate quindi l'impasto lievitato sul foglio.
3) Stendetelo con le mani, in modo che sia piuttosto sottile. Poi, con le dita, fare le caratteristiche "fossette" infilando le punta nella pasta
4) Preparare un'emulsione di olio e acqua in parti uguali e cospargere la superficie della focaccia. Lasciare riposare una ventina di minuti e infornare in forno già caldo (200 gradi circa).
Non appena la focaccia e' cotta, estrarla dal forno e - mentre e' ancora caldissima - spennellare ancora con emulsione di acqua e olio e cospargere di sale grosso

PANINI AL LATTE
per 12 panini:
300g di farina manitoba (farina americana)
300g di farina 00
360ml di latte
6 cucchiai di olio Extra Vergine d'oliva
1/2 cubetto di lievito di birra (circa 12g)
2 cucchiaini di malto d'orzo (o zucchero in alternativa)
2 cucchiaini di sale

Procedimento:
Nell'impastatrice, sciogliere il lievito nel latte appena tiepido (non superiore ai 30°) e il malto (io ho usato lo zucchero).
Aggiungere la farina, iniziare il programma per il solo impasto, e solo dopo un po' aggiungere olio e sale.
Lavorare bene l'impasto che deve risultare elastico ed asciutto.(io a volte faccio andare il programma "solo impasto" per due volte anziché una sola, se mi sembra che una volta sola non sia bello l'impasto).
Quando la macchina ha finito di impastare, togliere il panetto (non lasciarlo dentro a lievitare, toglierlo subito) e formare i panini, preferibilmente tutti dello stesso peso perché si cuociano uniformemente. Io li ho fatti piccolini di 30 gr l'uno e ne sono venuti molti di più di 12.

NOTA: Se si vogliono dei panini BELLI da vedere, oltre che buoni, quando si formano le palline, si deve tenere la pallina con entrambe le mani, i pollici sopra e le altre dita sotto, e con i pollici va "stesa" la pasta, che poi va ricongiunta nel sotto del panino (non so se mi sono riuscita a spiegare...).
In questo modo, quando i panini lievitano le pieghe del "sotto" del panino, spariscono con la lievitazione, appunto, e sopra rimangono belli lisci !

Nel frattempo scaldare il forno a 200° e inserirvi un pentolino d'acqua (deve essere ben caldo). Quando i panini saranno raddoppiati di volume vaporizzarli con dell'acqua e infornarli. Cuocerli sempre a 200° per circa 15', poi abbassare un po' la temperatura (a circa 180°) e cuocere altri 5'. Sfornarli e metterli a raffreddare su una gratella coperti con un canovaccio pulito.


PANINI AL LATTE
500 gr di farina 00
500 gr di farina Manitoba
40 gr di lievito di birra
200 gr acqua
300 di latte
60 gr di burro
24 sale
20 zucchero

Versare l’acqua, il latte, il burro sciolto, il sale, lo zucchero e il lievito nel K (altrimenti come si è soliti a mano), azionare l’impastatrice, aggiungere le 2 farine e impastare finché risulterà liscio (io ho impastate per circa 8 minuti sul n. 1). Lasciar lievitare per circa 1 ora o finché sarà raddoppiato, formare i panini e lasciar lievitare ancora per circa un'ora. Pennellarli di albume e infornare a 200° per 10 minuti

CIRIOLE
Farina 500 gr
acqua 250 gr
olio extra vergine d'oliva 20 gr
lievito una bustina di mastro fornaio
sale 1 cucchiaino
malto 1/2 cucchiaio

ho messo assieme gli ingredienti nella macchina del pane e ho dato l'impasto; l'ho lasciata una mezz'ora in piu' dopo il beep finale, poi ho tirato fuori l'impasto l'ho diviso in otto parti da un etto circa ciascuna
ogni parte l'ho stesa con il mattarello facendone una striscia e poi arrotolata su se stessa; messa a lievitare ancora
(le ho messe nel forno a 70°)
poi si incide per la lunghezza del panino e in forno a cucinare a 200° circa.
sono venute ottime (ricetta presa da gennarino.org)

PANINI AL LATTE semidolci
500 gr. farina (Io però metto 300 gr di 00 e 100 gr di manitoba)
un cubetto di lievito di birra
125 ml di acqua
125 ml di latte
mezzo bicchiere piccolo di olio di semi
100 gr di zucchero
un pizzico di sale
1 uovo

Fate sciogliere il lievito in un pentolino dove avrete intiepidito l'acqua e il latte, aggiungete lo zucchero e mescolate bene, nella macchina del pane (ma si può anche impastare a mano o con l'impastatrice e poi fate lievitare due ore), mettete la farina, il sale, l'olio, aggiungete il composto di acqua, latte, lievito e zucchero date una bella mescolata per amalgamare un po' tutto e poi avviate il programma impasto pizza (io ho una de lunghi quindi il programma mi pare sia il 12) cioè quello che impasta e lievita, che dura circa un'oretta, quando la pasta è bella lievitata (diventa circa il doppio), tiratela fuori e formate i panini, sistemandoli su una teglia ricoperta di carta da forno, fate lievitare ancora un'oretta e poi spennellate con l'uovo sbattuto (con delicatezza altrimenti si sgonfiano), infornate a 200° a forno freddo però così si completa la lievitazione, fino a che non sono dorati (occhio a non cuocerli troppo).

PANE CON SALAME E FORMAGGIO
150 ml acqua
100 ml latte tiepido
1 uovo sbattuto con grana grattugiato
2 cucchiai olio d'oliva EV
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaino di zucchero
250 gr. farina 00
250 gr. farina manitoba
1/2 bustina lievito mastro fornaio

Mettere gli ingredienti nell'ordine, programma basic, crosta scura (io ho fatto cuocere x ulteriori 5 minuti)
Al suono del cicalino, prima della cottura, aggiungere salame tagliato a fette (io ho usato quello tipo Napoli piccante) e formaggio tagliato a cubetti (io ho usato quello con la buccia rossa (mi sfugge il nome)

PANE DA TOAST VELOCE
280 g. di acqua
40 g. zucchero semolato
30 g. olio di oliva
10 g. di sale
500 gr. farina manitoba
1/2 cubetto lievito fresco
Programma: Rapido Crosta: Chiara
Nota: io l'ho fatto con 1 bustina di lievito MF invece di quello fresco, e un po' meno zucchero - altrimenti viene dolce - ed era buono.

PANE ALLA MODA DI "CECI"
00ml circa di acqua* (*manca la quantità, nel mio ricettario non c'è! quanlcuno può integrare?)
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaio di zucchero
250g di farina 00
250g di manitoba
100g di semola
1/2 bustina di lievito

programma per impasto per pizza
poi accendete il forno a 50g date la forma al pane, fate lievitare ancora una quindicina di minuti, poi alzate a 180, e fate cuocere ;se invece volete farlo cuocere nella mdp, beh, vedete voi
è venuto buonino buonino, non particolarmente durala crosta, e morbidino dentro, unica pecca: io avevo messo un cucchiaio di sale solo ed è venuto un po' sciocco

Avatar utente
Pao Mao
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2902
Iscritto il: 27 maggio 2002, 20:17
Località: quando è stata l'ultima volta che hai fatto qualcosa per la prima volta?

Messaggio da Pao Mao » 10 maggio 2008, 13:29

PLUM CAKE
Gr. 250 burro
Gr. 230 zucchero semolato
Gr. 170 farina 00
Gr. 80 farina autolievitante
Fr. 100 ciliegie candite rosse
n. 4 uova
scorza grattugiata di limone
un pizzico di sale

Montate a crema il burro in una terrina. Separate i tuorli dagli albumi, conservando questi ultimi in un altro recipiente e unite i tuorli piano, piano al burro, incorporando successivamente lo zucchero e il sale, quindi aggiungete la buccia grattugiata del limone e la farina setacciata a cucchiaiate (amalgamate quest'ultimo ingrediente con le fruste elettriche al n° 1). Aggiungete le ciliegie candite e gli albumi montati a neve densissima mescolando con delicatezza (sempre con le fruste elettriche al n° 1). Foderate uno stampo rettangolare con la carta da forno leggermente inumidita, facendola aderire bene alle pareti dello stampo stesso e riempitelo con l'impasto. Passate quindi il Plum-cake nel forno preriscaldato e lasciatelo cuocere per 1 ora e 10 minuti a 180° se il forno è a gas, a 170° se è elettrico.
A cottura ultimata sfornate il dolce e lasciatelo raffreddare

PLUM CAKE ALLO YOGURT E FRUTTA
125 ml. yogurt bianco intero (1 vasetto)
125 g. olio di semi
3 tuorli d'uovo
125 g. zucchero
200 g. farina tipo 00 o "per dolci"
1 bustina lievito per dolci

Programma: Rapid Crosta:
L'unica differenza dalla ricetta "originale" è che invece di 300 gr. di farina ne uso 200 e viene più soffice. La ricetta riportata è già corretta.


PLUMCAKE
120 ml di latte
1 uovo
60 g di burro ammorbidito
un pizzico di sale
1 mela tagliata a cubetti piccoli
100 g di uvetta
80 g di zucchero
200 g di farina 00
1 bustina di lievito per dolci

inserito gli ingredienti secondo l'ordine scritto, poi ho selezionato programma 7 della severin (quello per dolci con lievito istantaneo di durata 1 h e 50 minuti se non erro)


BRIOCHE RUSTICA
180 ml latte intero tiepido
120 gr di burro
1 bustina di zafferano (sciolto nel latte tiepido)
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
pepe nero a piacere (va bene anche in grani... dà ovviamente un sapore più deciso...)
500 gr farina manitoba
1 bustina di lievito secco

Ingredienti aggiunti a dadini (non troppo piccoli, perchè durante la cottura si sciolgono).
- salame/speck
- prosciutto cotto/mortadella
- pecorino romano/altro formaggio ben saporito

Io li metto un po’ alla volta, dopo circa un quarto d'ora dall'avvio
Cottura STANDARD - crosta CHIARA


PASTA PER PIZZA (ALTA)
200 gr d'acqua
100 di latte
250 gr di farina tipo 0
250 gr di farina di semola
un cucchiaio di olio
un cucchiaino di sale
8 gr di lievito di birra (circa 1/4 di panetto)


PASTA PER PIZZA
200 gr d'acqua
100 di latte
250 gr di farina tipo 0
250 gr di farina di semola
un cucchiaio di olio
un cucchiaino di sale
8 gr di lievito di birra (circa 1/4 di panetto)


PASTA PER PIZZA con la macchina del pane:
1 cup di acqua (di rubinetto)
1 mis. grande di olio
1 mis. grande di sale
1 mis. piccolo scarso di zucchero
3/4 cup di farina 00
1 e 1/2 cup di farina di semola
1 bustina di lievito Mastro Fornaio
programma: IMPASTI
Se ho tempo lascio ancora dentro la macchina a lievitare per mezz'oretta altrimenti inforno direttamente!


PAN CARRÈ MORBIDISSIMO
250 gr farina 00
250 gr farina manitoba
200 gr di acqua
50 gr di latte
mezzo cubetto di lievito
50 gr di olio di semi
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale

http://www.cookaround.com/yabbse1/showt ... hp?t=58320


PANE ALLO YOGURT ( da colazione)
200 gr. yogurt naturale
1 uovo
80 gr olio
280 farina 00
120 farina manitoba
125 zucchero
1 misurino e 1/2 lievito secco
eventualmente aggiungere vanillina o altri aromi a piacere

A volte aggiungo un pochino di farina dopo 5 minuti dall'impasto, se è troppo appiccicosa e non fa bene la palla nella macchinetta.
L'ho fatta più volte con diversi programmi: all'inizio facevo impastare per 10 ' e poi mandavo in cottura, ma veniva troppo gnucca. Poi col programma pane dolce già più accettabile. Ieri l'ho fatta con il programma per pane integrale, crosta chiara, quantità 1,5lb ed è venuta proprio bell’alta e morbida.
Non è dolcissima, ma volendo si può rimediare con la marmellata o aggiungendo più zucchero.

Avatar utente
Pao Mao
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2902
Iscritto il: 27 maggio 2002, 20:17
Località: quando è stata l'ultima volta che hai fatto qualcosa per la prima volta?

Messaggio da Pao Mao » 10 maggio 2008, 13:35

PANE CON POMODORI SECCHI
Ricetta base di Chiara
1 aglio
rosmarino
6-7 pomodori secchi a pezzettini.
Si 'sfanno' quasi del tutto durante l'impastatura e danno al pane un coloro rosso/arancione chiaro.


PANE AL LATTE CON SEMINI

310 ml latte (o anche metà latte e metà acqua)
1 cucchiaino sale
1 cucchiaio zucchero
1 cucchiaio olio o burro
230 gr farina di grano duro
230 gr farina manitoba
100 grami di semi, divisi a piacere tra lino, papavero, girasole, miglio, zucca, sesamo.
1/2 bustina di lievito secco attivo.

Io ho usato come sempre il programma solo impasto, lasciando lievitare più del tempo previsto dalla macchina e anche dopo, una volta data la forma. Cuocere in forno a 220° per 30 minuti (ma questo è il tempo del mio forno elettrico, e la temperatura pure, bisogna provare più volte).

Il pane è leggermente dolce. Slurp!


PAN BRIOCHE LEGGERO adatto sopratutto per la colazione!

250 g farina 00
250 g manitoba
200 ml latte temperatura ambiente
100 g ricotta idem
3 tuorli idem
6 cucchiai di zucchero
1 cucchiaino di sale
scorza di limone qb
1 cucchiaino di cannella
1/2 panetto di lievito di birra

ho messo prima i liquidi,menù base e crosta media...


PANE SEMINTEGRALE ALLE NOCCIOLE PER LA PRIMA COLAZIONE
1 tazza e 1 terzo di acqua
1 cucchiaino di olio
3 cucchiaini di miele di acacia
1 tazza e mezza di farina di semola
1 tazza e 1 terzo di farina integrale
2 cucchiaini di cannella
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di lievito secco
Dopo il beep della prima lievitatura aggiungere:
1/3 di tazza di uvetta
1/3 di tazza di granella di nocciole (se non trovate la granella già pronta tritate grossolanamente le nocciole)
Programma basic, doratura media.( Secondo mio marito è leggerissimamente poco cotto all'interno, forse dovevo usare il programma pane integrale? O il programma per il pane dolce??? A proposito, ma che differenza c'è tra il programma pane dolce e il basic?)
Comunque e’ ottimo!!!

Avatar utente
Pao Mao
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2902
Iscritto il: 27 maggio 2002, 20:17
Località: quando è stata l'ultima volta che hai fatto qualcosa per la prima volta?

Messaggio da Pao Mao » 10 maggio 2008, 13:37

PANE ALLE OLIVE 200 ml di acqua minerale frizzante
30 gr di olio d’oliva
5 gr di zucchero
10 gr di sale
300 gr di farina Manitoba
½ cubetto di lievito fresco o un cucchiaino di Mastro Fornaio

al bip: aggiungere 70 gr di olive precedentemente sminuzzate (e denocciolate)

Programma: Basic
Crosta: Media

p.s. con 3 etti di farina viene un pane piccolo, cioè bassetto, se lo vuoi più alto aumenta le dosi


PANE MEDITERRANEO
- 500 g farina Molino Spadoni per pane bianco (era in omaggio con la Princess)
- una bustina di lievito secco
- 2 cucchiai d'olio d'oliva
- 50 g di olive verdi (snocciolate)
- 4 cucchiai di patè di pomodori secchi
- 3 cucchiai d'origano secco
- 300 ml d'acqua tiepida.

Cottura media.
Nota: negli ingredienti non è indicato il sale perchè era già contenuta nella farina che mi han dato con la Princess.

bbono, bbono, bbono. Fra l'altro viene di un bel colore aranciato.


PANE AL MAIS
400 gr. Farina 00
100 gr. Farina mais “fioretto” (è quella più fine)
300 ml. Acqua
3 cucchiai olio e.v.
1 cucchiaino sale
1 cucchiaino zucchero
1 bustina lievito

Solito procedimento

Avatar utente
Pao Mao
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2902
Iscritto il: 27 maggio 2002, 20:17
Località: quando è stata l'ultima volta che hai fatto qualcosa per la prima volta?

Messaggio da Pao Mao » 10 maggio 2008, 13:42

ecco, dovrebbero essere tutte, di quelle che ho io almeno! :dance
già che c'ero le ho riordinate un pochino, ma andava fatto un lavoro più strutturato, magari mettendole in ordine alfabetico o per tipologia, io ho cercato di raggrupparle un po' tra pani per la colazione, aromatizzati, impasti per pizza & focaccia ecc., ma è ancora parecchio incasinato come file, solo che non ho mai voglia di metterlo a posto una volta x tutte... :pao

consiglio di copiarlo dalla versione stampabile poi aggiustarselo come si preferisce ,anche tagliando e incollando secondo il proprio ordine preferito. ciao! :D

Avatar utente
Madamadorè
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 14839
Iscritto il: 12 febbraio 2003, 9:58
Località: Mamma di due belle figlie

Messaggio da Madamadorè » 10 maggio 2008, 14:12

Wow pao sono tantissime. Hai fatto un gran lavoro. Grazie!
Buoma l'idea dell'ordine alfabetico. Provvederò sul primo post per una visione immediata ;)
Quando muoio voglio essere caramellata

Amo le montangne.....
perchè mi ascoltano in silenzio....
perchè giudicano imparziali le mie debolezze e la mia forza.....
perchè mi insegnano i miei limiti.

Avatar utente
mildred
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8488
Iscritto il: 27 febbraio 2004, 13:36
Località: Babyboom!

Messaggio da mildred » 10 maggio 2008, 22:48

Madama, qui sopra nel mio recupero di Moorea ce ne sono alcune di foto, le altre se vuoi te le mando via mail

Avatar utente
bianca267
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 25181
Iscritto il: 7 marzo 2005, 16:37
Località: sorella di Debs76 Chi semina amore raccoglie felicità. W.S. Sono vietatissima ai diabetici(Carpatia)

Messaggio da bianca267 » 11 maggio 2008, 16:26

Madamadorè hai sempre una marcia in più!!!!!!

Per colpa tua mi è venuta la voglia di impastare quel fantastico pane mollicoso e bucherellato......

Bianca :-)
Bianca


La moderazione è una cosa fatale.
Nulla ha più successo dell'eccesso.
-Oscar Wilde -


Immagine


un desiderio per ciascuna di voi

Avatar utente
paola72
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 3394
Iscritto il: 9 maggio 2003, 10:23
Località: finalmente allattona n°174

Messaggio da paola72 » 12 maggio 2008, 11:20

Fantastico!!!!!
posso aggiungere l'impasto per la Pizza cotta con il fornetto ferrari!
PIZZA COTTA CON FORNETTO FERRARI
400 farina 00
100 farina Manitoba
250 latte
50 acqua
10 sale
10 olio
8 lievito di birra
un pizzico di zucchero

Il procedimento descritto è per il Bimby io uso la semplice mdp
Nel boccale mettere latte, acqua, zucchero e lievito 1 min. vel 2 40 gradi (37 x tm31)
Aggiungere farina, olio e sale 30 sec. vel 6 e 1,30 a spiga (30 sec. vel 6 e 2,30 a spiga x tm31)
Lasciare nel boccale coprendo con misurino e sopra un telo ,fino a quando l'impasto raggiunge il misurino stesso. Sgonfiare per un minuto a spiga spingendo la pasta con la spatola. Lasciare di nuovo lievitare nel boccale fino al raggiungimento del misurino.
Togliere la pasta dal boccale, lavorarla un pochino e formare della palline (come quelle del pizzaiolo) da 200-250 gr. l'una.
Metterle sull'asse della pasta infarinato, spolverarle con farina e lasciare lievitare fino all'uso, coprendo sempre con un telo.
Stendere la pasta con il polso (no mattarello) e poi sollevandola, allargarla sempre con la punta delle dita.
Per il p.e. appoggiare la pasta sulle palette infarinate e farcire a piacere.
;)

Avatar utente
bianca267
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 25181
Iscritto il: 7 marzo 2005, 16:37
Località: sorella di Debs76 Chi semina amore raccoglie felicità. W.S. Sono vietatissima ai diabetici(Carpatia)

Messaggio da bianca267 » 12 maggio 2008, 19:34

Ieri sera ho fatto la dose da mezzo kg di farina del pane (quello vero)

Questa sera ho impastato un kg :rrofl:
Bianca


La moderazione è una cosa fatale.
Nulla ha più successo dell'eccesso.
-Oscar Wilde -


Immagine


un desiderio per ciascuna di voi

Rispondi

Torna a “Le panettieredi MoL: pasta madre, pane, pizza, focacce, etc.”