Lacerazione di terzo grado

A che settimana sei? Hai sentito il primo calcetto? Ti stai preparando al parto? Hai paura del parto? Qualcosa ti preoccupa? Sei infinitamente felice? E' nato ma ti senti vagamente infelice? Temi la depressione post parto? Parliamone insieme.
Rispondi
Avatar utente
fortunalight78
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 1591
Iscritto il: 9 gennaio 2007, 14:49
Località: mamma di due bimbi tosti (2006) (2010)

Lacerazione di terzo grado

Messaggio da fortunalight78 » 30 novembre 2010, 18:19

Poco fa mi è capitato di mettere a posto il foglio di dimissione che mi hanno dato in h e che non avevo avuto più modo di leggere e mi è saltato all'occhio la dicitura 'lacerazione di terzo grado'. Ovviamente ho cercato in internet e ho trovato che la più grave è vicino al retto che comporta la necessità di effettuare una 'riabilitazione' muscolare.. e guarda il caso proprio su quella parte si concentra la mia lesione.. tra un ventina di giorni ho la visita dalla gine, che mi devo aspettare?


Donerete ben poco se donerete i vostri beni.
È quando fate dono di voi stessi che donate veramente.

Avatar utente
ElysabethTaylor
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2963
Iscritto il: 3 settembre 2004, 13:05
Località: Milano; mamma di Ludovica (23/10/10) Giovanni a bordo ( 12/12/15)

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da ElysabethTaylor » 30 novembre 2010, 19:10

mamma mia!!! beh del resto caterina era grossa quando è nata !! secondo me non devi aspettarti nulla, si rimanginerà come le altre altrimenti te lo avrebbero già detto in ospedale, ma quanti punti hai avuto?
Immagine

Immagine

Avatar utente
fortunalight78
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 1591
Iscritto il: 9 gennaio 2007, 14:49
Località: mamma di due bimbi tosti (2006) (2010)

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da fortunalight78 » 30 novembre 2010, 19:32

Laura, per fortuna solo 3!Sembravano tanti, ma solo perche' sono messi male!
Donerete ben poco se donerete i vostri beni.
È quando fate dono di voi stessi che donate veramente.

Avatar utente
ElysabethTaylor
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2963
Iscritto il: 3 settembre 2004, 13:05
Località: Milano; mamma di Ludovica (23/10/10) Giovanni a bordo ( 12/12/15)

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da ElysabethTaylor » 30 novembre 2010, 20:33

fortunalight78 ha scritto:Laura, per fortuna solo 3!Sembravano tanti, ma solo perche' sono messi male!
e allora perchè è di 3 grado? forse per la posizione?
Immagine

Immagine

Avatar utente
mimma69
Mollista Esperta
Mollista Esperta
Messaggi: 856
Iscritto il: 22 gennaio 2004, 15:46
Località: Palermo. Mamma di un bimbo (2005), una bimba (2011) e tre angeli

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da mimma69 » 30 novembre 2010, 20:41

mia sorella ha avuto lacerazioni molto pesanti (ma niente episio) ed è stata ricucita per un'ora. Eppure si è ripresa perfettamente, anche se c'è voluto qualche mese.
Secondo me, devi solo fare un po' di riabilitazione del perineo, tipo gli esercizi che fanno fare anche al corso preparto. Se le lacerazioni sono spontanee, in genere si rimarginano bene.
Daria, mamma di Mario (TC, 21/10/2005) e Chiara (HBAC, 3/1/2011)

vichi
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 4975
Iscritto il: 9 ottobre 2002, 8:57
Località: tre volte mamma

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da vichi » 30 novembre 2010, 20:51

non mi manca!

come la sorella di mimma, mi son ripresa benissimo (anche piu' veloce di lei, per mia fortuna)
molto piu' velocemente che per una piccola episio del primo parto

Avatar utente
lellix
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 1378
Iscritto il: 24 settembre 2008, 16:01
Località: Mamma di Matilde e di Giovanni

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da lellix » 30 novembre 2010, 23:15

Fortuna io dopo il primo parto ero messa maluccio: non hanno nemmeno voluto dirmi quanti punti mi avevano messo. Avevo una brutta lacerazione. A me è servito molto farmi seguire da un'ostetrica per fare la riabilitazione del perineo. Sulla ferita puoi mettere l'unguento alla calendula della weleda ha azione lenitiva e riparatrice.

Avatar utente
fortunalight78
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 1591
Iscritto il: 9 gennaio 2007, 14:49
Località: mamma di due bimbi tosti (2006) (2010)

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da fortunalight78 » 30 novembre 2010, 23:20

Grazie Lella, la ferita va bene, anche se sento che la pelle e' molto sottile, il peggio arriva quando devo andare in bagno e sanguina un po', sento che a livello muscolare ancora non ci siamo, pero'.
Donerete ben poco se donerete i vostri beni.
È quando fate dono di voi stessi che donate veramente.

Avatar utente
paola72
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 3394
Iscritto il: 9 maggio 2003, 10:23
Località: finalmente allattona n°174

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da paola72 » 1 dicembre 2010, 8:33

anche io ho avuto lacerazioni esagerate non so neppure il grado ma la pediatra presente al parto mi disse di non aver mai visto un danno del genere...alessio era 4.500. nonostante questo non ho fatto nulla per riabilitare quel poco che era rimasto :-) e mi sembra tornato tutto alla normalità
Mamma di Ari (2002) , Ali (2004) , Ale (2009)

Un uomo può dirsi veramente ricco se i suoi figli corrono fra le sue braccia anche se le sue mani sono vuote.

Avatar utente
fortunalight78
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 1591
Iscritto il: 9 gennaio 2007, 14:49
Località: mamma di due bimbi tosti (2006) (2010)

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da fortunalight78 » 1 dicembre 2010, 9:45

Mi sa che dovrò fare un po' di ginnastica del perineo...
Donerete ben poco se donerete i vostri beni.
È quando fate dono di voi stessi che donate veramente.

vichi
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 4975
Iscritto il: 9 ottobre 2002, 8:57
Località: tre volte mamma

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da vichi » 1 dicembre 2010, 11:16

lellix ha scritto:non hanno nemmeno voluto dirmi quanti punti mi avevano messo.
anche a me non avevano voluto dirlo. dicendo che non era comunque questione di numeri, era che avevano dovuto ricostruire il perineo. peroì appunto non mi immagonavo che sarebbe andata cosi' bene
:xxx

Avatar utente
lellix
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 1378
Iscritto il: 24 settembre 2008, 16:01
Località: Mamma di Matilde e di Giovanni

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da lellix » 1 dicembre 2010, 14:16

Fortuna la ginnastica del perineo puó solo farti bene!

Avatar utente
paochanel
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 5754
Iscritto il: 26 marzo 2007, 10:11
Località: troppo lontana da Napoli***mamma di uno sciupi ('09) e di un piccolo lottatore di sumo ('11)

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da paochanel » 1 dicembre 2010, 14:22

io l'avevo di secondo grado, poi quando mi hanno dimessa hanno scritto di primo grado.
ho avuto punti interni ed esterni e da quanto hanno cucito ti dico che secondo me erano tanti. ho provato a chiederlo e la risposta è stata " i punti non si contano"
comunque mi sono ripresa benissimo e alla visita dopo 40 giorni non avevo niente

mareininverno
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 13225
Iscritto il: 10 dicembre 2002, 13:10
Località: mamma di Emanuela 27/12/03, Tommaso 27/10/06, Simone 31/3/2010, Federico 24/6/2015

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da mareininverno » 1 dicembre 2010, 14:46

Tranquilla, non penso debba aspettarti niente di chè...Ti dico solo che sulla mia cartella clinica al primo parto (e l'ho scoperto solo in occasione del secondo) c'era scritto "esplosione di vagina"...ho avuto oltre 50 punti ed il drenaggio per 24h...temevo chissà quali conseguenze ed invece niente di niente, sono tornata come nuova ed anche in tempi relativamente brevi.
Gli uomini sono angeli con un'ala soltanto, possono volare solo rimanendo abbracciati. (don Tonino Bello)

vichi
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 4975
Iscritto il: 9 ottobre 2002, 8:57
Località: tre volte mamma

Re: Lacerazione di terzo grado

Messaggio da vichi » 1 dicembre 2010, 15:10

oddio, esplosione di vagina su un referto non l'ho proprio mai sentita!!!!
vista la ripresa che dici si puo' anche riderci! ma a leggerlo!!!

Rispondi

Torna a “Gravidanza, parto e post partum”