Come prevenire e combattere le malattie da raffreddamento in modo naturale

Sta arrivando l'autunno, e con lui i malanni della stagione più fredda, caratterizzati in gran parte dai sintomi influenzali.

Non c'è bisogno di avere paura del loro arrivo: man mano che i bambini crescono, grazie alle malattie sviluppano gli anticorpi che servono loro a costruire un sano sistema immunitario. Il fatto che la malattia si risolva, anche grazie ad interventi mirati e alle terapie naturali, permetterà di non ammalarci quando saremo esposti allo stesso agente patogeno, questo è il lato positivo della malattia, se vogliamo trovarne uno.
E' un discorso che non vale per i neonati, i bambini di età inferiore ai 5 anni, i bambini asmatici e immuno-compromessi, che sono più a rischio di sviluppare gravi complicazioni in seguito ad semplice influenza. 

Ci sono delle nozioni di base che possono aiutarci a prevenire le malattie da raffreddamento: secondo la medicina cinese i germi non ci fanno male, sono normali coinquilini, che diventano pericolosi nel momento in cui il nostro corpo perde la capacità di respingere i germi e gli invasori, facendo soccombere anche i bambini alla malattia.

Per questo accade che in classe di 20 bambini, che vengono a contatto con gli stessi virus, germi e batteri, solo alcuni si ammalino. Chiaramente il problema non sono i germi, ma la risposta del corpo ad essi.

Le nozioni di base, che dovrebbero essere partimonio comune, come una corretta igiene, il mantenimento dell'idratazione, una corretta alimentazione, il riposo, non sono spesso facili da mettere in atto, o sono sottovalutate. Sono però la base per la prevenzione delle malattie e per superarle senza eccessivo danno:

1. Un sistema immunitario sano inizia dall'intestino

Ciò che mangiano i vostri bambini è la  base su cui è costruito il loro sistema immunitario. In caso dei primi sintomi influenzali, è importante evitare gli alimenti zuccherati, le farine, e latticini, che indeboliscono il sistema immunitario.  Lo zucchero può essere difficile da evitare durante le festività, ma limitare il suo apporto o fare seguire il suo consumo ad un pasto sano, è indispensabile.

2. Igiene

Anche se non si deve essere ossessionati dai germi, non significa che non sia  necessario educare i nostri bambini a sviluppare abitudini igieniche sane. Prestate particolare attenzione al modo in cui i vostri figli stanno lavando le mani. 
Spesso fingono di farlo, cercano di cavarsela con una rapida spruzzata di acqua: dovrebbe essere obbligatorio lavarsi dopo un viaggio, la spesa, prima di andare in bagno, prima dei pasti e dopo aver soffiato il naso. Non significa però lavarsi le mani 30 volte al giorno impoverendo la pelle del vostro bambino delle sue proprietà antibatteriche naturali, ma è molto più sano e utile che cercare di uccidere tutti i germi e i batteri sulle superfici di casa pulendo con prodotti di pulizia tossici e aggressivi.
Una nota: saponi antibatterici non funzionano meglio del sapone semplice  e in più sono dannosi.

3. Rallentare

Le giornate che si accorciano e le temperature più basse invitano al riposo: se vedete che i vostri figli sono  più stanchi ed irritabili del solito, è il momento di aumentare le ore di sonno, e in caso di primi sintomi influenzali, tenerli a completo riposo per permettere al corpo di reagire al meglio: perdere due giorni di scuola così sarà molto meglio che perdere una settimana per una influenza sfibrante, che li lascerà debilitati.

4. Rimedi erboristici

Consigliare erbe per prevenire l'influenza che siano sicure per i ragazzi non è semplice: hanno tutte effetti collaterali e il fai da te, senza controllo medico può essere rischioso. Ma ci sono piante ed integratori che si possono utilizzare in modo sicuro:

La rosa canina ad esempio ci viene messa a disposizione dalla natura proprio nella stagione autunnale ed invernale. Consumare le sue bacche fresche fa fare un pieno di vitamina C altamente disponibile e il gemmoderivato di questa pianta, dato ai bambini in questo momento di cambio stagionale, aiuta l'assorbimento delle vitamine, rendendoli più resistenti ai mali di stagione, oltre ad agire come antiinfiammatorio naturale in caso di bisogno.

In questa ricetta, (dalla quale per i bambini va eliminato l'anice stellato),  miele e limone sono  combinati in una tisana solubile, che all'occorrenza può essere utilizzata come sciroppo per il mal di gola e la tosse: efficacissima e senza controindicazioni.

tisana antinfluenzale istantanea.
Preparato per tisana antinfluenzale istantanea.  (Foto credits Isypedia)

Molte delle piante che si utilizzano per prevenire i mali di stagione, vanno raccolte per tempo: un esempio è il sambuco: i suoi frutti ricchissimi di vitamine, si possono raccogliere e trasformare in sciroppo, oppure essiccare e utilizzati per creare rimedi antiifluenzali molto potenti. Per fare un pieno di vitamina C, le bacche si possono anche centrifugare.

Ortiche: come molte verdure a foglia verde sono ricche di sali minerali e ferro, che aiutano il sistema immunitario a funzionare correttamente. In questi giorni si trovano le ultime tenere foglie nei prati sfalciati in estate, e si possono usare per confezionare deliziosi piatti: sono molto più buone degli spinaci!

Per i bambini più grandi, dopo i sei anni, in caso di malattie da raffreddamento potete anche provare con il sidro di fuoco: verificando una tolleranza con una microdose al rafano, che può creare allergie, potete fare sorseggiare durante la giornata questo intruglio potentissimo ai poveri pazienti rimasti a casa da scuola: il fatto che scelgano ugualmente di stare a casa sarà una prova inconfutabile del loro malessere.

Isy

 

 

 

 

Ritratto di Isy

Posted by Isy

Mi chiamo Isabella Massamba, ma ormai nel web mi conoscono tutti come Isy. Ho sempre lavorato come ricercatrice universitaria in campo botanico, dopo la laurea in Scienze Naturali. Oltre alle piante, le mie passioni sono  il cibo, i segreti dell'alimentazione  e le terapie naturali (ho frequentato la scuola di naturopatia per due anni, oltre ad infiniti corsi privati).

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina