Tempo di esami: come nutrirsi al meglio?

Tempo di esami: come nutrirsi al meglio? Manca ormai poco, gli esami scolastici sono alle porte, sia quello delle medie (più semplice) che quello di maturità (più temibile). I nostri ragazzi dovranno dedicarsi anima e corpo ai libri di testo per portare a casa il massimo risultato, ma oltre allo studio necessiteranno di tanta energia per far fronte al primo “grande stress” della loro vita.

Cibo, ricco e salutare ovviamente. La benzina di cui il nostro organismo ha bisogno per tenere alta la concentrazione in vista degli esami. Vediamo come poter affrontare con una giusta alimentazione un periodo impegnativo, spesso anche il sonno ne risente e questo ci porta a tutta una serie di scompensi che si riflettono sulle attività giornaliere che svolgiamo.

Ci si nutre di alimenti grassi tipo le merendine, il cosiddetto “junk food”, che apportano unicamente una overdose di calorie senza mai incidere positivamente sul nostro corpo, appagamento momentaneo a parte.

La colazione non deve mancare assolutamente perché ci fornirà lo sprint iniziale dopo l’apatia del risveglio, ma dovrà essere una light breakfast condita da latte scremato, fette biscottate o pane integrale, marmellata o yogurt. Una buona e sana prima colazione farà in modo da evitare ai nostri ragazzi dei pasti fuori orario fatti da snack che possono risultare anche dannosi per la salute.

Tempo di esami: come nutrirsi al meglio?

Durante la giornata i pasti dovranno essere suddivisi in una colazione, due pasti e due spuntini.

Poiché gli esami si svolgono in un periodo dell’anno particolarmente caldo, per gli spuntini consiglio della frutta, uno yogurt o un gelato, praticamente dei carboidrati semplici che ci aiutano anche a reintegrare i liquidi.

Per il pranzo e la cena sceglierei alimenti proteici con l’aggiunta di verdure, in questo modo si evitano cibi pesanti che talvolta si consumano in forma precotta ma che ci regalano anche tanti grassi e sono meno digeribili. Un’altra regola è rispettare gli orari dei pasti in modo da non utilizzare ulteriori snack fuoriorario e non sfasare il nostro organismo che vive di appuntamenti e di buone (si spera) abitudini. 

E ora qualche suggerimento culinario per le mamme che hanno poco tempo ma vogliono dedicarsi alla corretta nutrizione dei figli sotto esami.

Ricetta proteica da inserire a pranzo ma volendo anche la sera.

Mettiamo che si decida di mangiare proteico a pranzo, ci aggiungiamo anche una piccola dose di carboidrati in modo da rendere il pasto abbastanza completo.

Si può scegliere di mangiare del pesce seguendo queste ricette:

Medaglioni di calamari ripieni

Spigola su letto di riso integrale

Tonno scottato alla siciliana

Il tutto accompagnato da un contorno di verdure da scegliere secondo il proprio gusto.

La sera ci si può gratificare mangiando un piatto di pasta ma condito sempre in modo leggero, cioè con dei freschissimi pomodorini come sugo, oppure preparare della pasta fredda all’insalata aggiungendo del tonno in scatola sgocciolato dall’olio, pomodorini ciliegino tagliati a metà, oppure scegliere qualche ricetta che vi consiglio.

Riso venere e parboiled in insalata

Spaghetti alla nerano

Fagiolini, patate e pomodorini in insalata

Fagiolini, patate e pomodorini in insalata

 

Foto di Patrizia Valerio

Articolo di Patrizia Valerio, dietista.
Segui Patrizia sul suo blog di cucina Il Filo di Arianna e sulla sua pagina in FB La delizia di Patrizia

 

 

 

 

 

 

Ritratto di Redazione

Posted by Redazione

greenMe

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina