Feste ed allattamento al seno: niente complicazioni!

Diciamoci la verità: l'allattamento al seno dovrebbe essere un piacere, ma quando si allatta sembra che una buona parte del mondo cospiri per farlo diventare una croce. Ogni scusa è buona per mettere ostacoli!

Non fare questo, non fare quello, mangiare in bianco, insapore, niente di particolare, e questo fa venire le coliche, e quest'altro il latte amaro, hai guardato che ora era, è passato troppo tempo, ne è passato troppo poco, fa troppo freddo, per non parlare dei litri e litri di tisane o brodaglie da bere “per fare latte”.

E poi eccoci a Natale e Capodanno. Un momento in cui di solito si fanno degli strappi alla dieta, si mangiano cibi particolari, si brinda e si festeggia e la giornata si svolge in modo totalmente diverso dal solito...

E se allatti???

Se vuoi evitarti di rendere le tue Feste complicate e poco piacevoli, leggi qua smiley!

Quasi tutti i divieti che ti potrebbero dire, non hanno alcun senso e puoi goderti i cenoni in famiglia e i pomeriggi festivi tanto quanto tutti gli altri.

Vediamo una carrellata delle cose tipiche si dicono a una neomamma.

- La confusione non va bene per un neonato, il cenone non è fatto per te.

Io ho avuto figli che stavano benissimo in mezzo al caos totale, sicura che anche il tuo non sia così?

Tantissimi bimbi stanno più che bene in mezzo alla gente  e dormono senza problemi anche durante i fuochi artificiali di mezzanotte!

Altri bambini invece si infastidiscono dall’essere sovra stimolati (per es. troppa gente che li prende in braccio - magari proprio mentre stanno per addormentarsi!!).  Probabilmente nei giorni o settimane passate da quando è nato il tuo bambino, ti sarai resa conto a quale “categoria” appartiene lui/lei, e puoi adattarti un po’ di conseguenza, per esempio evitando di farlo passare di braccia in braccia, oppure tenendolo tu ben stretto ed accoccolato in grembo a te o mettendoti in una parte della sala o di casa dove farlo stare un po' più tranquillo per una decina di minuti o fino a quando lo vedi sereno. Usare una fascia ti può aiutare molto, sia per tenere alla larga le ziette ottantenni impazienti di spupattolarselo, sia per “contenerlo” e ridurre gli stimoli esterni.

- Per la poppata devi andare in un’altra stanza! Non puoi allattare qua nel caos…

Allattare è comunicazione e dialogo, e come in ogni comunicazione, ci sono tante situazioni diverse in cui può avvenire. Quando sei a casa tua, avrai sicuramente un sacco di occasioni per stare tranquilla nella tua poltrona preferita, o guardandovi amorevolmente negli occhi, ma ciò non significa che tu debba alzarti 3 volte da tavola durante il cenone perché il piccolo non può poppare anche in quella circostanza. Se tu avessi altri 3 figli e un cane cosa dovresti fare, metterli alla porta tutte le volte che dai il seno?

Le donne hanno sempre allattato mentre facevano altre mille cose quotidiane.
Guarda il tuo bimbo/a, sarà lui a farti capire se l’ambiente l’aggrada o no.

- Almeno oggi fatti sostituire un po’!

L'allattamento è senza regole, e il bimbo si autoregola perfettamente quando poppa a richiesta ed esclusivamente. Spesso i parenti o amici non sanno questa cosa e rimangono sorpresi dal numero o frequenza delle poppate.

Possono pensare in totale buonafede che il pupo possa pure aspettare un po’ a mangiare di nuovo, e tergiversare prima di riportartelo. Ma se tu non sei contenta di lasciare il tuo bambino ad altri, se non sei contenta di farti sostituire, declina con un sorriso l'invito ad “aiutarti” e vai ad allattare lontano dal rompiscatole di turno wink. Le feste non devono diventare per te il fuoco di fila dei consigli non richiesti!

Fai attenzione anche agli ingorghi tipici di queste occasioni. Perché sono caratteristici delle feste? Proprio perché può capitare che le mamme troppo indaffarate e con i bimbi trastullati in continuazione da altri, rimandino di dare il seno… che poi a un certo punto scoppia!

Non puoi mangiare l’aragosta, cibi piccanti, speziati, troppo saporiti o esotici, o che fanno aria nella pancia, ecc.

Ma in India smettono di usare le spezie quando allattano??? Certo che no smiley! Questi divieti non hanno alcun senso, tranne il far deprimere le mamme!

Leggi questo altro articolo ad hoc: http://www.mammeonline.net/content/allattamento-al-seno-aglio-cavolo-e-cipolla-cosa-posso-mangiare-allattamento-0

Pare che le piccolissime variazioni di gusto del latte in realtà siano gradite ai bambini allattati, che poi saranno buone forchette quando svezzati.

Solo se il tuo bimbo/a è un soggetto allergico, allora potresti avere bisogno di usare qualche cautela con cibi che non hai mangiato già, per es. i crostacei (basta che ne mangi in piccola quantità, ma immagino che non avevi intenzione di mangiarti da sola un kilo di scampi!).

Piuttosto i cenoni spesso sono poco sani, pieni di grassi saturi e schifezze di ogni genere, ma questo vale per tutti, non solo per te che allatti! Selezionare un menù un po' più sano sarà utile per tutta la famiglia cheeky.

Non puoi brindare.

Questo è l'unico divieto reale perché l'alcool dovrebbe essere TOTALMENTE vietato in gravidanza, e se possibile anche in allattamento. Ma se una tantum vuoi bere un goccino di vino o birra a pasto, lo puoi fare, con molta moderazione e seguendo queste indicazioni:
1. mai superare mezzo bicchiere;
2. non bere mai a stomaco vuoto;
3. non bere MAI superalcolici neanche in piccola quantità;
4. non consumare alcool regolarmente;
5. se il cibo è stato cotto nel vino o liquore, tranquilla, l'alcool perlopiù evapora.

Queste sono indicazioni generali che valgono sempre, e non solo durante le Feste.

- Dovresti lasciargli sempre le sue abitudini e farlo dormire nel suo lettino, a casa sua.

Penso che niente sia più “casa” delle braccia dei suoi genitori.
Tu hai a disposizione tutto quello che gli serve: seno, braccia, calore e conforto.

Anche noi siamo abituati a tante cose, ma la notte di Natale facciamo tutt'altro e non ne abbiamo danni permanenti.

Spesso piuttosto bambini che la sera sono lagnosi o piangono tanto, durante una festa dormono sereni o giocano tranquilli… e la loro mamma che fino a quel momento si era lamentata per le serate impossibili, pensa che il parentado la prenderà per visionaria! Tranquilla, a buona parte di noi è successa la stessa cosa!

- Meglio evitare di andare in luoghi affollati, per via dei germi.

I germi sono dappertutto, non solo nelle feste! Un bambino allattato poi, gode dei benefici immunitari del latte materno, che non solo lo sta aiutando a sviluppare al meglio il suo sistema immunitario, ma contiene anche gli anticorpi specifici prodotti all’istante per i germi che tu mamma stai incontrando insieme a lui. In questa stagione è normale che incappiate almeno una persona raffreddata o influenzata a settimana, ma se stai allattando, per i primi mesi il bambino è meno soggetto ad ammalarsi o a farlo severamente; e se pure questo accade, sarà un “lavoro” che il suo sistema immunitario deve fare, e che farà meglio e non da solo proprio grazie al tuo latte.

Non penserai mica di andare alla Messa di mezzanotte col pupo!

Bè, non lo porterai certo fuori in pigiamino!

Se fa molto freddo, con il suo tutone imbottito o sacco nanna non sentirà freddo... le mamme norvegesi hanno di giorno la temperatura che noi abbiamo di notte in montagna, eppure vanno in giro tranquillamente con i loro piccoli!

Puoi comunque provare ad offrire il seno prima di uscire di casa, per evitare di tirarlo fuori col freddo, ma questo anche è un consiglio valido per molte altre situazioni smiley.

Cosa regaliamo al bambino? Sicura sicura che non ti serva un biberon?

Capiterà che ti chiedano cosa regalare al bambino per il suo primo Natale. C’è rischio di trovarsi sommerse di scarpette di lana, tutine rosse con il bordo di pelliccia bianca, berretti da Babbo Natale e altre piacevolezze che saranno impossibili da indossare per gli altri 360 giorni dell’anno… Oppure ciucci, sterilizzatori o biberon che non userai mai se continuerai ad allattare a richiesta.

Se qualcuno vuole fare un regalo al bambino, c’è n’è uno bellissimo: regalategli la sua mamma!
Che vuol dire, regalate piuttosto alla mamma qualcosa che la sollevi dalle fatiche quotidiane, permettendole di dedicarsi di più a se stessa e al suo bambino, di essere più rilassata.

Regalatele rispetto, approvazione, sostegno, e magari una mano per fare la spesa, cucinare, badare ai bimbi più grandi, due ore di donna delle pulizie o di stiratrice. Sarà un bellissimo Natale!

In definitiva, con piccoli accorgimenti dettati dal buonsenso, puoi goderti anche tu insieme a tutta la tua famiglia le Feste in arrivo cheeky.

Buon Natale a tutte voi!

 Martina Carabetta, IBCLC (Consulente Professionale in Allattamento Materno)
Latte & Coccole – Ambulatorio per l'allattamento e Sostegno alla genitorialità – Roma           www.latteecoccole.it

 

 foto tratta da: http://www.thetunbridgewellsmum.com/

 

Ritratto di Martina Carabetta

Posted by Martina Carabetta

Martina Carabetta, mamma di due ragazzi ormai ex-adolescenti, ed IBCLC (International Board Certified Lactation Consultant), cioè Consulente Professionale in Allattamento Materno, da quasi 20 anni aiuto le mamme in allattamento a Roma (e non solo!).

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina