Affrontare il lutto e parlare della morte

Si può parlare ai bambini della morte? Devono familiarizzare con gli eventi luttuosi della famiglia, oppure ne devono essere allontanati?

È fondamentale che il bambino si senta al sicuro e possa poter esprimere i suoi sentimenti, legati alla perdita e alla tristezza, e poter fare domande concrete a cui, ovviamente, i grandi devono saper rispondere. 
È importante essere sinceri e, in base all’età del bambino e alla sua capacità di comprendere, captando le sue emozioni e i suoi desideri, saper scegliere e calibrare le parole e le modalità più adatte.
Il bambino dovrebbe imparare che può esprimere il suo dolore, che non è solo a provare emozioni di tristezza e sofferenza, la famiglia è presente e si sostiene a vicenda.
Nei libri c’è tutto (cit. Sergio Guastini), i libri salvano, le parole, scritte e lette, aiutano a vivere, a superare le piccole e grandi avversità della vita di tutti i giorni: anche per un tema così difficile, cerchiamo aiuto nella bellezza e nella serenità delle scrittura  e delle immagini dei libri.
 
Filastrocca per la morte di un nonno
 
Caro nonno, son passati tanti giorni 
Ho aspettato e ho capito che non torni 
Ti hanno messo come un seme in un bell’orto 
Ho guardato e ho capito che sei morto 
Vorrei farti ritornare, ma non posso 
Nel mio cuore il dolore ha fatto un fosso 
In quel fosso come un seme ti ho sepolto 
E per innaffiarti bene ho pianto molto 
È venuta primavera e sei fiorito 
Quando il pianto nei miei occhi era finito 
Ora è maggio e oramai non piango più 
Nel tuo orto son fioriti i gigli blu 
E io ancora non ti vedo, però ora so perché 
Non ti vedo perché sei dentro di me 
 
da Le filastrocche della Melevisione
di  Bruno Tognolini
illustrazioni di Giuliano Ferri
Carlo Gallucci Editore 2011
età: dai 6 anni
 
Le filastrocche della Melevisione
 
 
Una stagione per ogni cosa
dal libro del Qohelet, cap. III, versetti 1-8
illustrazioni di Jude Daly
collana: i Lapislazzuli
Lapis Edizioni 2008
età: dai 5 anni
 
Una stagione per ogni cosa - Lapis
 
«C’è una stagione per ogni cosa
e un tempo per ogni evento sotto il cielo.
Un tempo per nascere e un tempo per morire […]
Un tempo per piangere e un tempo per ridere,
Un tempo per il dolore e un tempo per la gioia […] »
 
Da uno dei più poetici testi dell’Antico Testamento un messaggio universale: c’è un tempo per ogni cosa e i sentimenti di gioia e tristezza fanno parte dell’interiorità dell’uomo.
Ci sono momenti della vita  in cui ci sono  festa, la leggerezza del ridere, scherzare e danzare, ma non si può fare a meno di piangere e di essere a lutto: la sofferenza non viene risparmiata a nessuno.
Delicati gli acquerelli di Jude Daly che ritrae un mondo senza età, costellato di colori e dettagli in miniatura: un libro molto speciale, che aiuterà i lettori giovani e meno giovani a ricordare la sapienza di queste parole preziose.
 
Come comincia?
di Silvana Tavano
Illustrazioni di Elma
Callis 2008
età: dai 5 anni
(Disponibile in italiano, inglese e portoghese)
 
Come comincia?  Callis

«Ogni cosa ha il suo modo di cominciare.
Tutti lo sanno: le frasi cominciano con parole e le parole, con le lettere.
Molte storie cominciano con “c’era una volta”…»
 
Per ragionare con i bambini su cose apparentemente semplici, ma in realtà piene di mistero, per spiegare che tutto ha un inizio e, ovviamente, anche una fine.Ce lo spiegano anche le bellissime illustrazioni, con l’uso sapiente di colori vivaci e decisi, a partire dalla simpatica bimba in rosso che ci propone un insegnamento mai scontato:
«Per sapere come vanno a finire le cose c’è solo un modo: cominciare!».
 
Il giardino
di Georg Maag
illustrazioni Irene Bedino
Lapis edizioni
collana: i Lapislazzuli
età: dai 5 anni
 
Il giardino -  Lapis edizioni
 
Un giardino, una bambina,Valentina, e suo padre che, un brutto giorno, non tornerà più a casa: disperazione e rabbia, tanta rabbia. La bambina decide di distruggere tutta la gioia in sé e il giardino che curavano insieme. È un racconto che ha come tema il dolore e la perdita di una delle persone a cui vogliamo più bene, il nostro eroe, il nostro papà. Dopo la rabbia, importante per l’elaborazione del lutto, Valentina decide di riprovare a vivere, la stessa possibilità data al giardino, un giardino che è un'allegoria dell'anima.  Un libro commovente e dolce, con illustrazioni davvero deliziose.
 
Milly, Molly e il fiore di Giulio
di Gill Pittar
Illustrazioni Cris Morrell
EDT-Giralangolo 2005
collana: Milly Molly
età: dai 3 anni
 
Milly, Molly e il fiore di Giulio - EDT-Giralangolo
 
Milly e Molly alle prese con il dolore per la perdita di un compagno di scuola, sono aiutate da un insegnante a superare il lutto. Trovano semi di girasole e li piantano nel giardino della scuola in memoria di Giulio.
Le storie di Milly e Molly raccontano grandi temi che aiutano a crescere: ogni volume ha per tema un valore diverso da trasmettere ai piccoli lettori.
 
La Cometa di Giove
di Luisa Staffieri
illustrazioni di Tiziana Rinaldi
Casa Editrice Mammeonline 2012
età: dai 7 anni
 
La Cometa di Giove  -Casa Editrice Mammeonline
 
«Da qualche parte sopra l’arcobaleno
C’è un paese di cui ho sentito parlare in una ninna nanna».
 
Una storia vera, la storia di Sara, che Luisa Staffieri ha scritto con la sensibilità e la dolcezza che la contraddistinguono, la storia di una bambina con una malattia terribile che non le darà scampo.
Una storia delicata per parlare ai bambini di un tema importante e spiegare loro che tutti lasciamo una traccia del nostro passaggio, come una scia luminosa che continua a illuminare chi ci ha amato.
Delicate, colorate e sognanti le illustrazioni di Tiziana Rinaldi che si armonizzano con soavità al testo.
 
L'angelo del nonno
Salani 2003
età: dai da 6 anni
 
L'angelo del nonno -  Salani
 
Un nonno racconta a suo nipote la sua incredibile vita, sempre accompagnata da un angelo. L'angelo del nonno è un inno all'amore: l'amore della famiglia, l'amore del nonno, la cura e l'amore che non ci abbandona mai, l'amore incondizionato.
Ci sono libri che sono come regali inattesi e graditi, qualcosa li rende straordinari: L'angelo del nonno è uno di questi. Un album molto speciale in cui Jutta Bauer dimostra ancora una volta il suo incredibile talento: ci sono poche volte in cui l'alleanza tra testo e illustrazione è così intima e così suggestiva come in questo libro.
 
Anche le nonne volano
illustrazioni di Daniela Giarratana
Coccole Books 2011
età: dagli 8 anni
 
Anche le nonne volano - Coccole Books
 
Nonna Rachele, il nipotino Francesco e un giardino: ancora un libro che affronta in maniera soave il tema della morte, senza nominarla, solo sfiorandola.
Ancora un giardino, metafora della vita e della sua emozionalità: giardino emblema di un luogo caro, cercato, costruito e desiderato, un luogo dove sognare e sperare, come in questo caso, ma anche piangere e chiudersi in solitudine.
Un libro illustrato con le immagini inconfondibili, delicate e oniriche di Daniela Giarratana, la cui sensibilità e dolcezza traspare dai suoi colori e dal suo tratto.
 
Respira, piccolo albero... respira
di Sandra Dema
illustrazioni di  Antonio Boffa
Edizioni Gruppo Abele
età: dai 3 anni
 
Respira, piccolo albero... respira - Edizioni Gruppo Abele
 
«Piccolo albero, quando crescerai le tue braccia saranno così lunghe da toccare quasi il cielo e le tue mani faranno il solletico alle nuvole».
 
Anche quando tutto sembra finito, distrutto, la vita vince su tutto. Un piccolo albero si salva da un incendio e, con l'aiuto di un uccellino, imparerà a vivere e a crescere. Stupenda metafora della vita, dell'amicizia, della forza interiore.
Una bella storia resa ancora più poetica dalle immagini di Antonio Boffa: una piccola magia giocata sui toni del blu, dell'azzurro, del verde.
Per chi ama la natura, gli alberi e la poesia e non si arrende davanti alla difficoltà della vita, anche quelle che sembrano insormontabili.
 
Il giardino segreto
Frances H. Burnett
adattamento di Emma Schreiber
con cd letto da Gabriella Bartolini
Biancoeneroedizioni 2009
età: dai 9 anni
 
Il giardino segreto - Biancoeneroedizioni
 
È un classico, uno di quei romanzi che non solo raccontano una bella storia ma che ti lasciano mille sollecitazioni su cui riflettere: gli aspetti più tristi della vita, la malattia, la morte, l’orfanezza, la solitudine, la paura, ma anche la speranza della rinascita.
Mary Lennox è orfana, né bella, né simpatica. Spedita dallo zio in Inghilterra, triste e asociale per la morte della moglie, scoprirà la chiave di un giardino e la porta per entrare nei cuori di chi le sta vicino. Rifioriranno tutti: il giardino, la piccola Mary, il cugino Colin, orfano di madre e allettato, lo zio Archibald.
Una versione, questa di Biancoeneroedizioni, ad alta leggibilità, adatta a chi ha problemi di lettura, come i dislessici, i non madrelingua, i lettori riluttanti, ma anche ai più piccoli, che si approcciano alla lettura dei classici.
 
Angela Articoni

 

 

Ritratto di Angela Articoni

Posted by Angela Articoni

Angela Articoni, Dottore di ricerca in Scienze Pedagogiche, ha una Specializzazione Universitaria in Letteratura per l’infanzia, di cui è anche cultrice della materia. 
Collabora stabilmente con gli insegnamenti di Letteratura per l’infanzia, Storia della Pedagogia e Storia dell'Educazione di Genere, del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Foggia, svolgendo seminari e lezioni. I suoi interessi specifici di ricerca nella letteratura per lʼinfanzia spaziano dallʼarte, al cinema, alle tematiche di genere, alla promozione tramite il web, fino a toccare temi forti quali la morte.

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina