La salute, il tuo stato naturale

La salute è il bene più prezioso ma, devi essere tu il suo custode. La malattia è una dissonanza con gli elementi che costituiscono l’essere.

Mantenersi in salute richiede la conoscenza di regole fondamentali e un attento utilizzo di queste ultime consente di sviluppare radici solide su cui crescerà la pianta (il tuo corpo).

Il tuo termometro della felicità può essere innalzato creando salute, cioè eliminando blocchi energetici, sentimenti negativi e trasformandoli in energie superiori. Ansia, paura, collera, senso di colpa sono energie a bassa vibrazione. Bisogna trasmutarle. Elimina il pensiero negativo ma, questo non significare che devi cominciare a pensare positivo. No! Significa che devi pensare diversamente.

Primo compito da svolgere: eliminazione della malattia da tutti i tuoi corpi (fisico, mentale, emotivo, spirituale).

La salute, prima di tutto, va capita. Ne consegue che la malattia, prima di essere affrontata, va compresa. L’uomo va visto sotto una prospettiva d’insieme: corpo, mente, anima e spirito sono un tutt’uno, una sola cosa.  Ognuno completa l’altra.

Salute e malattia sono informazioni della coscienza ed evidenziano le sue necessità. La guarigione la possiamo intendere come l’integrazione di ciò che manca o l’eliminazione di ciò che non deve essere.

La salute parte in primis da te stesso!

Dare la responsabilità della malattia al mondo esterno o al caso (che non esiste) è un modo per crearti un alibi ai reali conflitti della mente che ti rifiuti di combattere, a volte perché per la tua mente sono inaccettabili, altre perché ti mancano i mezzi per comprenderli.

Così, la malattia cerca di informarti di ciò che è in blocco con l’unico scopo di farti guarire.

All’interno del corpo sono gestite tutte le informazioni dell’anima, ecco perché non è il tuo involucro di carne e ossa di per sé a essere sano o ammalato ma, l’uomo nel suo insieme. Salute e malattia sono uno stato dell’individuo in toto, invece che di una o più parti di esso.

La medicina, di qualunque scuola sia, dovrebbe occuparsi della persona in senso olistico, dovrebbe tralasciare il sintomo e curare la causa, che nella maggioranza dei casi è da ricercare distante dal fisico.

La malattia è solo la fine di un processo di disequilibrio che parte dall’interno, dal profondo, dall’inconscio. Quando i sintomi si fanno finalmente sentire, emergono disturbi che stavano proliferando negli abissi della psiche e che oramai sono maturi.

La cancellazione del sintomo o del dolore deve avvenire attraverso la ricerca della causa scatenante; ne consegue un lavoro su di sé per eliminare il blocco che l’ha causata.

Mai ignorare i sintomi che vengono alla luce. E’ come se sentissi suona l’allarme di casa e te ne disinteressassi. Tornando la trovi svaligiata e completamente in subbuglio.  

Dando attenzione solo al sintomo sarà difficile raggiungere la guarigione, poiché la causa scatenante è ancora lì. Ecco il motivo per cui, a distanza di tempo più o meno breve, si scatenano altri fenomeni, colpendo altri organi o altre parti del corpo, oppure il sintomo è recidivante.

A ogni sintomo corrisponde una causa. Ogni fenomeno ha una ragione scatenante, anche se nascosta. Nulla avviene per caso, né salute né malattia. Entrambe sono la meta di un concatenarsi di causa-effetto.

In occidente si parla di causa genetica, in Oriente si parla di blocchi energetici che ostacolano l’evoluzione animica.

Sarebbe utile comprendere che tutto quello che capita alla nostra macchina biologica è il frutto del mondo interiore, delle credenze e idee distorte della realtà.

Genitori e figli contraggono le stesse patologie perché vivono le stesse esperienze, perché i codici nel loro inconscio sono gli stessi.

Un equilibrio fisico rispecchia un equilibrio psicologico e viceversa. L’equilibrio è quando l’energia scorre libera nei propri canali. Più elevate sono le vibrazioni, più evolvi. Seleziona i tuoi contatti e le persone con cui ti rapporti. Sceglile piene di gioia, le persone felici godono di ottima salute ed irradiano luce.

L’energia (sotto forma di luce o suono) è in grado di modificare la salute, poiché è il mezzo di comunicazione intercellulare e tra cellula e ambiente.

Quando sei felice provi emozioni superiori, tutte le cellule comunicano tra loro questo stato attivando la produzione degli ormoni della felicità, come ad esempio la serotonina.

La felicità dipende da te.

Esistono molti rimedi naturali…scegli quello più adatto a te e soprattutto scegli chi ti dà attenzione costante. Usa l’intuito, è uno straordinario strumento pratico per affrontare le difficoltà. Ascolta il tuo cuore, egli conosce tutte le cose.

Interessanti gli studi che confermano che siamo esseri di luce, che ogni essere vivente emana luce, compreso l’uomo. Ed è tanto più splendente quanto più il corpo è sano. Malati, depressi, ecc ecc emanano poca luce.

Elimina il passato! Il corpo lo fa: in un anno rinnova circa il 98% dei trilioni di cellule che costituiscono la macchina biologica; il fegato si rinnova in sei settimane, le pelle ogni mese, lo scheletro ogni 3 mesi.

Elimina il tuo passato a livello fisico, emozionale, sentimentale; elimina pensieri e sensazioni legate alle tue esperienze passate. Liberati dal vecchio per far posto al nuovo e a energie più elevate. Tutte le tue decisioni, apparentemente ponderate senza preoccuparsi del futuro è la prima fase per raggiungere la salute.

Guarda avanti. Indietro ci sei già stato.

Attrai tutto ciò su cui ti focalizzi. Perciò concentra l’attenzione sulla tua salute!

La scienza della felicità - infografica
Clicca per vedere l'infografica sulla Scienza della Felicità (fonte esseredonnaonline.it)

Ritratto di Claudia Cecere

Posted by Claudia Cecere

Dopo la Maturità Scientifica, conseguita nel 1999, ho proseguito i miei studi iscrivendomi alla Facoltà Di Scienze Motorie di Cassino, esperienza terminatasi nel 2004.
Nel 2006/2007 venivo ammessa al C.I.O. Collegio Italiano Osteopati, e iniziavo un percorso bellissimo della durata di 6 anni.
Sono mamma di una meravigliosa bimba di nome Nicole di quasi 3 anni. Durante il periodo della gravidanza ho seguito un post-graduate presso il SOMA di Milano in Osteopatia Pediatrica con l’Osteopata Nicette Sergueef.
Attualmente lavoro come osteopata presso il mio studio a Casalecchio di Reno, Bologna.
Contatti: 
cla.cecere@gmail.com

weleda

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina