Parto vaginale versus Taglio cesareo (C-Section): differenze nella struttura o funzione del microbiota infantile.

Uno studio su 81 neonati di sei settimane, nati da taglio cesareo o parto vaginale, non ha mostrato differenze rilevanti nella struttura o funzione del loro microbiota, nonostante ci fossero risultati contrastanti in altri precedenti studi.

Vari studi sul Microbiota di neonati hanno precedentemente dimostrato che, il modo in cui un bambino viene al mondo, con parto vaginale o tramite taglio cesareo, possa alterare o meno le comunità batteriche del loro microbiota, a volte anche con conseguenze a lungo termine. 

Ma in uno studio pubblicato il 23 gennaio 2017, su Nature Medicine, i ricercatori dell'ospedale dei bambini del Texas riferiscono che, dopo sei settimane, non hanno potuto distinguere differenze tra i microbiota di bambini nati in un modo o l'altro.

"E 'incredibilmente importante rispondere a questa domanda con precisione, non solo perché più di 1 milione di bambini ogni anno nascono con taglio cesareo, ma anche perché eventuali futuri interventi volti a correggere o mediare un microbiota alterato di neonati nati da parto cesareo deve essere mirato in un corretto lasso di tempo ", ha detto il co-autore dello studio Kjersti Aagaard, in un comunicato stampa . 

"Eseguiamo parti cesarei ogni giorno per davvero buone ragioni, dobbiamo essere prudenti e non affidarci con rischio alla fonte sbagliata, o attribuirsi erroneamente il rischio di un intervento chirurgico in sé, piuttosto che la ragione di fondo per il quale l'intervento è stato intrapreso."

In effetti, alcuni genitori hanno preso a " seminare " i loro bambini con i microbi vaginali delle madri dopo un taglio cesareo, una pratica per la quale alcuni fornitori di servizi sanitari hanno messo in guardia. 

In una revisione della letteratura precedente, Aasgaard trovato un mix di risultati  la modalità di parto era stata collegata a differenze nella popolazione microbica (Microbiota) dei bambini.

Per il loro ultimo studio Aagaard e i suoi colleghi  hanno seguito un campione di 81 donne incinte prima del parto, e monitorato i loro bambini per sei settimane dopo la loro nascita. 

Entro le prime settimane di vita hanno scoperto che:

·      comunità batteriche diversificate in diversi siti in tutto il corpo. 

·      Inizialmente, in bocca, sulla pelle, e in pochi altri luoghi,

·      la composizione microbica era differente fra neonati vaginali e C-section. 

·      Ma dopo sei settimane, anche quelle differenze non erano più rilevabili.


Figura 1: Importanti fattori di modificazione si pensa influenzino il microbiota per tutta la vita

Aasgaard ha detto che la maturazione rapida del microbiota neonatale è stata sorprendente, dato che i bambini bevevano solo latte. "I neonati iniziavano a mostrare la separazione del corpo di nicchia come un adulto, il che significa che il microbiota orale è distinto dal microbiota della pelle, che è distinto dal microbiota intestinale", avrebbero detto nel comunicato. "Questo è piuttosto notevole."

 

Microbiota infantile: il parto vaginale Versus Taglio cesareo (C-Section)

Una nuova revisione della letteratura ritiene che, anche se i bambini nati con taglio cesareo sono più a rischio per la salute a lungo termine, come un certo numero di studi precedenti pretendeva, non può essere il risultato della procedura stessa.

Figura 2: composizione generale del microbiota materno, infantile, in gravidanza e nei primi anni di vita.
 

Diversi studi negli ultimi cinque anni, hanno scoperto che i bambini nati mediante taglio cesareo tendono ad avere il microbiota alterato e debbono affrontare più rischi per la salute di bambini nati per via vaginale. Ma in alcune analisi del microbiota infantile, i ricercatori non sono riusciti a prendere in considerazione le ragioni per cui è stato eseguito un taglio cesareo, avrebbero riferito in un articolo di rassegna pubblicato, il 24 novembre 2016 su EMBO Reports

Ciò suggerisce che: "esposizioni ed eventi durante la gravidanza che potrebbero concludersi con un cesareo o di eventi successivi, ma non l'intervento stesso, potrebbero essere il vero motivo della variazione del microbiota e il rischio di sviluppare:

·      malattie atopiche

·      l'obesità

·      o malattie metaboliche più tardi, nella vita

Inoltre, uno sguardo più da vicino a studi precedenti che studiavano le differenze del microbiota tra i neonati con parto naturale e tramite cesareo ha rivelato risultati variabili. 

"Quando abbiamo scavato nella letteratura più in dettaglio, abbiamo scoperto che altri ricercatori non stavano costatando una forte differenza fra neonati nati da parto cesareo o nati da parto vaginale. Il coautore Kjersti Aagaard, uno specialista di medicina materno-fetale del Baylor College of Medicine e Ospedale dei bambini del Texas, ha detto in un comunicato stampa: "In effetti, i dati sembravano essere piuttosto misti. Mentre studi minori hanno mostrato una differenza, altri studi più complessi non lo hanno fatto. "

I risultati mettono in discussione una prima opera, che suggeriva come  la modalità di nascita (in contrasto con le circostanze che portano alla nascita) influisca in modo significativo l'impatto sul Microbiota nelle prime fasi di vita  e  rischio di malattie non trasmissibili  come l'obesità e il diabete. I risultati mettono anche in discussione la pratica della  semina vaginale, che ha già attirato l'interesse commerciale. 

"In questa pubblicazione, abbiamo voluto esplorare la letteratura disponibile con occhio critico e obiettivo", ha detto Aagaard nel comunicato. 
"Si tratta di un importantissimo esercizio di revisione scientifica per garantire che la pratica clinica non sia un riflesso cambiamento, senza la ricerca clinica, e senza una più ampia diffusione della scienza, apparentemente emozionante e romanzata."

 

Come finirà!?! Chi vivrà vedrà cool

 

Fonte:

Study: Babies’ Microbiomes Indifferent to Mode of Delivery
By Kerry Grens
Study of 81 six-week-olds who were born by C-section or vaginal delivery didn’t show differences in the structure or function of their microbiota, despite contrary results from other studies on babies. 

Una destinatio, viae diversae
Does exposure to the vaginal microbiota confer health benefits to the infant, and does lack of exposure confer disease risk?
Kjersti Aagaard, Christopher J Stewart, Derrick Chu
 

Bibliografia

  1. In the womb's shadow. The theory of prenatal programming as the fetal origin of various adult diseases is increasingly supported by a wealth of evidence.
    Silvia Fabiole Nicoletto et al., EMBO Rep , 2011
  2. The cost of living longer. Fertility trades with immunity and life expectancy.
    Philip Hunter, EMBO Rep , 2011
  3. The silence of genes. Is genomic imprinting the software of evolution or just a battleground for gender conflict?
    Philip Hunter, EMBO Rep , 2007
  4. The health risks of ART.
    Daria Grafodatskaya et al., EMBO Rep , 2013
    Cesarean Delivery and the Risk–Benefit Calculus
    Ecker Jeffrey L., et al, N Engl J Med , 2007
    Pregnant Women Who Request Cesarean Delivery
    Univadis (UK) , 2013
    Is Home Birth Safe? 
    MaryAnn B. Wilbur M.D., et al, N Engl J Med , 2015
    Planned Out-of-Hospital Birth and Birth Outcomes 
    Jonathan M. Snowden Ph.D., et al, N Engl J Med , 2015

Ritratto di Diana Yedid

Posted by Diana Yedid

Diana Yedid, dopo la specializzazione in Fitoterapia, Micronutrizione ha conseguito altre specializzazioni nell’ambito delle Medicina Integrata: Medicina Nutrizionale e Funzionale, Floriterapia, Fitoterapia e Integratori alimentari e in Medicina Metabolica Funzionale. Vanta esperienza trentennale nell’ambito della Medicina Naturale su largo spettro: Alimentazione Fitoterapia, Floriterapia, Micro-Macronutrizione, accompagnamento alla Gravidanza Pre-Post Natale, Infertilità Di Coppia, Accompagnamento Pre e Post Natale bimbi 0-12, formazione e reclutamento del Personale Medico/Terapeutico per “SturtUp” centri di Medicina Integrata. Il suo nome è collegato alle ricerche scientifiche pionieristiche e allo studio nel campo del "Microbiota intestinale"

Nel 2009 fonda la società “DYD Medicina Integrativa
Nel 2011 inaugura il sito e il Percorso Natural Birth, dedicato interamente alle mamme, ai papà e ai bambini.
Ha organizzato eventi e conferenze in asili, centri e scuole per l’infanzia sull’accompagnamento Nutrizionale, Alimentare e Fitoterapico.
Dal 2014 Responsabile Scientifico della scuola di Alta Formazione in Medicina Integrata.
Dal 2015 Ideatrice e responsabile dei centri Affiliati di P.N.A.  Procreazione naturalmente assistita® 

CV Completo http://www.dydnaturalbirth.it/naturopatia/DianaYedid.pdf
Siti: www.dydmedicinaintegrativa.it - www.dydnaturalbirth.it
Email: dianayedid599@gmail.com - info@dydmedicinaintegrativa.it

weleda

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina